A maggio il secondo appuntamento con “La Scuola politica del mezzogiorno”

La Scuola Politica del Mezzogiorno, promossa da Gianfranco Gentile, presidente del consiglio comunale di Pettineo e Tommaso Di Matteo, segretario della Confappi (Confederazione nazionale della piccola proprietà immobiliare) di Palermo, non ha un colore politico, non appartiene, dunque, a questo o all’altro partito, ma i suoi contenuti sono trasversali, così da raggiungere il massimo livello formativo. Dopo il primo appuntamento tenutosi a Trabia il 16 e il 17 Dicembre scorso e che ha visto la partecipazione di circa 100 giovani pronti a vivere il futuro della politica da protagonisti, contribuendone alla realizzazione, il secondo appuntamento si svolgerà il 26 e il 27 Maggio 2018 presso il Tus’hotel di Tusa ed il centro servizi dell’Area Artigianale di Pettineo.

Nel programma, già illustri personalità del mondo politico hanno confermato la loro partecipazione. Si tratta del Vicepresidente della Regione Gaetano Armao, dell’Assessore Regionale alla Funzione Pubblica Bernardette Grasso, del’Assessore Regionale al Territorio Toto Cordaro, dell’Assessore Regionale alla Salute Ruggero Razza, dell’Assessore Regionale alla Famiglia Mariella Ippolito, dei parlamentari nazionali Davide Faraone e Carolina Varchi, dei Deputati Regionali Giancarlo Cancelleri, Pino Galluzzo, Luisa Lantieri, Stefano Pellegrino, Elvira Amata, Giuseppe Milazzo, Elena Pagana, Marianna Caronia, del consigliere comunale di Palermo Fabrizio Ferrandelli. Non mancheranno neanche altre importanti personalità tra i quali la prof.ssa Gabriella Portalone, già docente di Storia Contemporanea presso l’Università degli Studi di Palermo, Carmelo Picciotto, Presidente della Confcommercio di Messina e Matteo Cocchiara , presidente Asael (Associazione siciliana amministratori enti locali).

Per maggiori informazioni consultare la pagina Facebook “Scuola Politica del Mezzogiorno” o scrivere a [email protected]

Secondo appuntamento con la Scuola Politica del Mezzogiorno

Pubblicato da Il Gazzettino di Sicilia su lunedì 26 marzo 2018