Micciché assente alle celebrazioni per i 70 anni della Corte dei conti. “Non mi hanno invitato”

Scoppia la polemica, nonostante quanto asserito dal diretto interessato, sull’assenza del presidente dell’Ars Gianfranco Micciché alle celebrazioni per i 70 anni della Corte dei conti. Al fianco del Capo dello Stato Sergio Mattarella c’erano il presidente della Regione Nello Musumeci e il sindaco di Palermo Leoluca Orlando.

In prima fila, dove avrebbe dovuto sedersi Micciché, c’era Giancarlo Cancelleri. E mentre tutti si chiedevano il perché della sua assenza, lo stesso presidente dell’Ars ha fugato ogni dubbio con un comunicato stampa pubblicato anche nella sua pagina Facebook in cui svela di non essere stato invitato.

Assolutamente nessuna polemica nei confronti della Corte dei conti. Già da venti giorni sapevo di non essere stato invitato alla cerimonia per festeggiare i 70 anni della istituzione della Corte dei conti in Sicilia. Il motivo? Chiedetelo a loro”.

“Mi dispiace soltanto – conclude il post di Miccichè – che la Corte dei conti pur sapendo che la Presidenza dell’Ars non fosse stata invitata, abbia fatto sedere in prima fila Giancarlo Cancelleri. Sulla mia assenza di questa mattina, già ieri sera avevo avvertito il Quirinale chiedendo di scusarmi, per la mia assenza, con il Presidente Mattarella, che spero di incontrare in altre occasioni. Tutto normale, dunque, nessuna polemica”.