Milky Way Blues, la Via Lattea trasformata in musica – IL VIDEO

La Via Lattea, la galassia che ospita il pianeta Terra, suona al ritmo di musica blues. Mark Heyer, astronomo americano, con l’aiuto di un algoritmo ha trasformato oltre 20 anni di segnali radio raccolti dai radiotelescopi in note di pianoforte, basso e sassofono intitolando l’opera “Milky Way Blues“.

Lo studioso ha usato una scala pentatonica, cioè composta da 5 note, per trasformare i gas molecolari in note del pianoforte, i gas atomici in basso e i gas ionizzati in sassofono.

Le note più basse indicano i gas che si muovono in una direzione, quelle più alte nel senso opposto e quelle più lunghe quando l’emissione del gas è più forte.

L’idea di trasformare dei dati astronomici in musica però non è nuova: Keplero, già nel 1619, descrisse i pianeti come note musicali basandosi sulla velocità delle orbite realizzando l’opera intitolata “Armonia del mondo“.