Gilles Villeneuve, il pilota divenuto leggenda senza vincere il mondiale

C’è un pilota diventato leggendario nonostante non abbia mai vinto il titolo mondiale: è Gilles Villeneuve. Una fama dovuta al suo stile di guida, combattivo e molto spettacolare, che lo portò a confrontarsi con alla pari con gli avversari pur non guidando la monoposto più veloce, ma anche alla sua triste fine: un incidente nelle qualificazioni del Gp del Belgio, mentre correva a 227 Km/h sulla sua Ferrari, gli tolse la vita all’età di 32 anni. Era l’8 maggio del 1982. E a 36 anni di distanza il suo mito resta intatto.

E se lui non è arrivato a vincere il titolo iridato, il destino ha voluto concedere al figlio Jacques la possibilità di essere il primo pilota canadese campione del mondo di Formula 1. Lui che del padre avrà avuto un ricordo sbiadito, che lo avrà visto più in televisione, nei filmati di repertorio, mentre sorpassava gli altri piloti, è riuscito nell’impresa mancata dal genitore. Come se gli dei delle corse avessero voluto restituirgli un torto subito, quello di non essere riuscito a vincere il titolo. Donandolo al figlio, mentre Gilles lo guardava sfrecciando nei cieli insieme ad Ayrton.


Widget not in any sidebars