Docenti universitari che svolgono altri lavori, il Codacons ne chiede la sospensione

Sospensione cautelare dal servizio e procedimenti disciplinari contro i docenti fuorilegge. A chiederli il Codacons, dopo l’inchiesta della Corte dei Conti che ha svelato in Sicilia come numerosi professori esercitassero altri lavori nonostante il rapporto a tempo pieno con le universita’ della regione, senza versare parte dei ricavati agli atenei come previsto dalla legge.

“I docenti coinvolti dovranno essere sospesi in via cautelare dal servizio, in relazione alle gravi accuse mosse dalla magistratura contabile – chiede il Codacons – Se saranno accertati gli illeciti contestati, oltre alle azioni patrimoniali di recupero delle somme non versate in favore degli atenei, dovranno essere avviati i dovuti procedimenti disciplinari nei confronti dei docenti fuorilegge, che hanno utilizzato in modo improprio il loro ruolo nelle università, ottenendo un ingiusto arricchimento a danno della collettività”.