Il 25° anniversario del discorso di Papa Giovanni Paolo II contro la mafia: “Convertitevi” – IL VIDEO

“… E questi che sono colpevoli di disturbare questa pace. Questi che portano sulle loro coscienze tante vittime umane, devono capire, che non si permette uccidere innnocenti. Dio ha detto una volta non uccidere. Non può uomo, qualsiasi umana agglomerazione, mafia, non può cambiare e calpestare questo diritto santissimo di Dio. Questo popolo siciliano, talmente attaccato alla vita, popolo che ama la vita, che da la vita, non può vivere sempre sotto la pressione di una civiltà contraria, civiltà della morte. Qui ci vuole civiltà della vita. Nel nome di questo Cristo crocifisso e risorto, di questo Cristo che è vita, via, verità e vita. Lo dico ai responsabili, convertitevi, una volta verrà il giudizio di Dio“. Sono passati 25 anni da quando Papa Giovanni Paolo II ha pronunciato uno dei suoi discorsi più famosi, quello contro la mafia. Era il 9 maggio del 1993. In visita alla Valle dei Templi, pochi mesi dopo le morti dei giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, il Pontefice gridò con forza contro i mafiosi: “Convertitevi“.

Ma la mafia rispose con il sangue alle parole di Papa Giovanni Paolo II. Le due bombe di Roma, davanti a San Giorgio al Velabro e San Giovanni in Laterano il 7 luglio dello stesso anno. E, pochi mesi più tardi, il 15 settembre, l’omicidio di Padre Pino Puglisi.

A mezzo secolo di distanza, Agrigento si prepara a rinnovare lo storico appello con i vescovi siciliani che, con una lettera e una concelebrazione ai piedi del Tempio della Concordia alle ore 18, ricorderanno le parole che Papa Giovanni Paolo II rivolse agli uomini e alle donne della mafia.


Widget not in any sidebars