Scomparsi da Capaci, svolta nelle indagini: ritrovato Guzzardo, è accusato di omicidio

Erano scomparsi lo scorso 7 febbraio da Capaci, facendo perdere le loro tracce. I Carabinieri hanno trovato e arrestato nelle campagne di Termini Imerese Giovanni Guzzardo: è accusato dell’omicidio dell’altro uomo scomparso, Santo Alario.

I due erano partiti in auto dal bar Avana, di piazza Cataldo a Capaci, di proprietà di Guzzardo e dove Santo Alario lavorava. Avevano un appuntamento nella zona tra Ventimiglia di Sicilia, Ciminna e Caccamo, da dove Alario aveva inviato dei video alla compagna, Rosalia Sparacio. Immagini nelle quali si vedono i due a bordo di una Panda per le strade nei pressi di Ventimiglia di Sicilia. “Sto andando a sbrigare una cosa poi ti dico”, le aveva scritto con un messaggio Whatsapp. Poi, dopo le 15.51, il collegamento si era interrotto e i due cellulari sono rimasti spenti.

La Panda dove viaggiavano era stata trovata pochi giorni dopo nelle campagne di Caccamo. A tre mesi di distanza la svolta nelle indagini, con i Carabinieri che hanno rintracciato e arrestato Guzzardo.


Widget not in any sidebars