Giovanni Basciano, Agci Sicilia: “Sì a ricorso governo Regione contro ministero per quote pesca tonno rosso”

Giovanni Basciano, vicepresidente nazionale AGCI-Agrital
Giovanni Basciano, responsabile settore Pesca Agci Sicilia

La quota di cattura assegnata dal ministero delle Politiche agricole alla Sicilia per la pesca del tonno rosso del Mediterraneo è troppo esigua. Al punto da accadere che i pescatori di pescespada vengano multati anche nel caso di cattura accidentale dei tonni. Gli assessori regionali per la Pesca mediterranea, Edy Bandiera e per le Attività produttive, Mimmo Turano hanno annunciato che proporranno il ricorso contro la decisione del ministero.
“Assolutamente importante permettere alla flotta autorizzata alla pesca con il palangaro derivante di avere una maggiore quota di cattura”, afferma Giovanni Basciano, responsabile settore Pesca Agci Sicilia. “Infatti molte imbarcazioni hanno quote esigue e non sufficienti a garantire l’equilibrio dell’impresa. Tutti i pescherecci autorizzati all’uso del sistema palangaro per pescespada subiscono continuamente contravvenzioni o si trovano in situazioni di illegalità dovute all’abbondanza relativa di tonno, che causa continue catture accidentali non volute. Le sanzioni sono pesantissime e i pescatori sono ormai sull’orlo della disperazione. Bene fanno gli assessori Bandiera e Turano a rivendicare una diversa assegnazione a questo sistema di pesca che vede la Sicilia come regione più coinvolta”.

Edy Bandiera e Mimmo Turano: "Abbiamo posto in essere tutte le iniziative che erano nelle nostre possibilità per scongiurare un triennio di ingiustizie"

Pubblicato da Il Gazzettino di Sicilia su sabato 5 maggio 2018


Widget not in any sidebars

Dario Fidora

Direttore responsabile