Il quartiere Noce e la sua storia, iniziativa al Manzoni-Impastato. Altadonna: “Con queste due giornate si avvia un percorso”

Il Dirigente Scolastico Silvia Schiraldi apre oggi la due giorni che vede l’Istituto Comprensivo Manzoni-Impastato di Palermo impegnato nella riappropriazione, da parte di alunni e genitori, della storia del quartiere Noce.

“Ringrazio – ha detto il Dirigente – i docenti per l’entusiasmo che hanno saputo infondere ai nostri ragazzi; i genitori coinvolti nelle diverse attività itineranti che oggi e domani si svolgeranno nel nostro quartiere; gli alunni perché convintamente appassionati nello studio e nella scoperta del loro territorio; le Associazioni che in sinergia con la scuola e con la V Circoscrizione hanno attivamente dato il proprio contributo.

Presente alle attività del Plesso La Pira il Consigliere Salvo Altadonna– Presidente della Commissione Attività Sociali della V Circoscrizione: “Insieme al Presidente Teresi – dice Altadonna – abbiamo colto immediatamente la richiesta di collaborazione giunta dall’Istituto Manzoni/Impastato ed abbiamo messo su un coordinamento guidato dall’insegnante Anna Governale al quale hanno aderito i genitori, l’associazione ‘A Strummula’, l’associazione ‘OmniaCultura’ e i ragazzi dell’Oratorio Santa Chiara”.

“Il risultato – continua Altadonna- è un percorso che non si conclude il 4 e 5 maggio ma che inizia con queste due giornate. Avere riscoperto la morfologia del territorio, i suoi insediamenti industriali, ha palesato ad adulti e ragazzi come la Palermo di fine 800 vivesse il progresso che la Palermo del 2018 stenta persino ad immaginare. Chiederemo al Comune di potere avere in gestione la cura di una delle villette di Via Adria. Siamo certi che la rete che si è costituita e che tenderemo ad allargare sempre più, possa curare questo spazio partendo dallo stimolo che i ragazzi ci hanno consegnato con le loro attività e le loro idee. Invitiamo – conclude il consigliere Altadonna – tutti i cittadini a partecipare alle attività che si svolgeranno presso la villetta Sciascia, il Baglio Crociferi, l’oratorio di Santa Chiara ed all’interno dei plessi della scuola Manzoni.