Notte Bianca della Legalità a Palermo con Ficarra e Picone, Roberto Lipari e Stefania Petyx

Artisti, cantanti, personalità del giornalismo e della televisione rispondono all’appello lanciato dall’Associazione Nazionale Magistrati di Palermo e dal Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca per la “Notte bianca della legalità”, in programma sabato 5 maggio a Palermo e che si svolgerà in contemporanea nei palazzi di giustizia di Roma, Napoli e Genova, a partire dalle 15. Ficarra e Picone, i Tre Terzi, Andrea Febo, Roberto Lipari, Ivan Fiore, Stefania Petyx: tutti uniti per promuovere nei giovani la cultura della legalità.
Oltre 300 studenti saranno accolti al tribunale di Palermo, a partire dalle 15, dalle autorità: dal sindaco Leoluca Orlando al prefetto Antonella De Miro, dal presidente della Corte d’Appello di Palermo Matteo Frasca al procuratore generale Roberto Scarpinato, dal consigliere del Csm Piergiorgio Morosini al presidente del tribunale Salvatore Di Vitale, dal procuratore capo di Palermo Francesco Lo Voi al questore Renato Cortese, dal comandante provinciale dei Carabinieri Antonio Di Stasio al comandante della Guardia di finanza della Regione Sicilia Ignazio Gibilaro, dal comandante della polizia municipale Gabriele Marchese al presidente dell’ordine degli avvocati Francesco Greco; e ancora, da Alessia Sinatra, Ugo Scavuzzo e Antonio Saraco, della Giunta Esecutiva Centrale dell’ANM, a Maria Luisa Altomonte, direttore USR Sicilia, dal provveditore agli studi Marco Anello alla giunta della sezione distrettuale ANM Palermo, composta dai magistrati Giovanna Nozzetti, Ennio Petrigni, Giovanni D’antoni, Giuseppe De Gregorio, Lorenzo Jannelli, Giulio Corsini e Giacomo Brandini, fino al presidente della Fondazione Progetto Legalità, Leonardo Agueci.
Dopo i saluti, all’interno delle aule di Palazzo di giustizia gli studenti degli istituti pilota selezionati dall’Ufficio scolastico regionale si distribuiranno tra i 10 laboratori per discutere con magistrati, esperti delle forze dell’ordine e testimonial d’eccezione di immigrazione, racket, corruzione, cyberbullismo, diritto di informazione e tutela della privacy, ricostruzione della scena del crimine e simulazione di un processo penale. I giornalisti potranno seguire i laboratori ma non potranno fare foto o riprese all’interno. Tra gli ospiti dei laboratori, oltre agli artisti citati, il giornalista Flavio Tranquillo, il regista Roberto Greco e lo scrittore Giacomo Cacciatore. Con loro, gli avvocati Antonio Armetta, Marina Badalamenti, Emilio Chiarenza, Giuseppe De Francisci, Luciano Fiore, Monica Genovese, Barbara Giampino, Alessandro Gjomarkaj, Simona Tarantino e Vincenzo Terenzio.
Poi, a partire dalle 18.30, nel piazzale recintato davanti l’ingresso principale del palazzo di giustizia, gli studenti assisteranno allo spettacolo che si aprirà sulle note di “Denuncialo”, nuovo progetto discografico di Andrea Febo, l’autore che ha firmato, tra gli altri, il testo della canzone vincitrice del Festival di Sanremo 2018 “Non mi avete fatto niente”, interpretata da Fabrizio Moro ed Ermal Meta. A seguire sarà la volta del ritmo trascinante dei Tre Terzi, celebre e apprezzata band composta da Claudio Terzo, Ferdinando Moncada, Nicola Liuzzo, Diego Tarantino.
“È fondamentale sensibilizzare i giovani e noi siamo sempre pronti – spiega il cantautore Claudio Terzo, che ha entusiasticamente accolto l’invito dell’ANM di Palermo – ma è importante che i ragazzi ne parlino quotidianamente anche con i genitori, informandosi meglio e documentandosi direttamente su cosa è stata la mafia negli anni ‘70 ‘80 e ‘90, al di là delle serie tv, ascoltando ad esempio direttamente le voci del maxiprocesso”. “Special guest” de “La notte bianca della legalità” di Palermo saranno Salvatore Ficarra e Valentino Picone. Tutti gli artisti parteciperanno a titolo gratuito alla manifestazione, in una mobilitazione collettiva nel nome dell’impegno.
L’ingresso sarà riservato soltanto agli studenti degli istituti pilota individuati tramite l’Ufficio scolastico regionale e coinvolti nei laboratori didattici: il liceo scientifico Leonardo di Agrigento, l’IIss Alessandro Volta di Caltanissetta, il liceo scientifico Archimede di Messina, l’educandato Maria Adelaide di Palermo, il liceo classico Garibaldi e il liceo linguistico Ninni Cassarà di Palermo, i licei scientifici Cannizzaro, Croce e Galilei di Palermo e l’istituto professionale alberghiero “Pietro Piazza” di Palermo.
I giornalisti che vorranno seguire la manifestazione dovranno accreditarsi inviando la richiesta a questa mail: [email protected] entro e non oltre le ore 12 di oggi, giovedì 3 maggio. Gli accrediti saranno trasmessi alla Procura generale e verificati all’ingresso del Palazzo di giustizia. La richiesta dovrà contenere il nominativo del giornalista, la data di nascita, la testata, il numero di tessera dell’Ordine nonché l’indicazione per eventuali riprese.
Aggiornamenti, foto e video saranno disponibili sui profili social Twitter @AnmPalermo e sulla pagina Facebook “Notte bianca della legalità Palermo”, hashtag: #portatoresanolegalita, #nottebiancalegalitaPalermo, #nottebiancaPalazzo, #5maggio. Tutti i materiali stampa e i programma in dettaglio dei laboratori sono disponibili on line sul sito della fondazione Progetto Legalità www.progettolegalita.it. La manifestazione sarà seguita in diretta, a partire dalle 17.10 da Radio Time.