San Vito Lo Capo, il candidato sindaco Peraino: “Puntare sul turismo sportivo”

“Per valorizzare Castelluzzo e l’area del golfo di Macari bisogna favorire lo sviluppo del turismo sportivo che oggi rappresenta il 10% dell’industria turistica mondiale”. Lo ha dichiarato il candidato sindaco di San Vito Lo Capo, Giuseppe Peraino, inaugurando il comitato elettorale di via Cristoforo Colombo, nella frazione di Castelluzzo, alla presenza di un folto gruppo di amici e simpatizzanti e dei candidati al consiglio comunale della lista civica “Insieme per San Vito”.

Peraino ha evidenziato come per il turista oggi sia importante non solo il luogo della vacanza ma anche le attività che in esso si possono svolgere all’aria aperta (outdoor). “Sfruttando le caratteristiche paesaggistiche e naturalistiche di un territorio compreso tra due Riserve, quella dello Zingaro e quella di Monte Cofano, e percorrendo le antiche mulattiere – ha spiegato Peraino – è possibile favorire attività come il trekking , la mountain bike, il trail running, l’equitazione oltre a tutti quegli sport e attività acquatiche come la vela, il surf, la canoa e le immersioni subacquee”.

Da qui la proposta di far nascere un Centro polisportivo, in partenariato con il Coni, da utilizzare come sede e base degli sport outdoor. La struttura nascerebbe presso l’ex Casa protetta per anziani, che si affaccia sul meraviglioso golfo di Macari-Castelluzzo, che sarebbe in questo modo finalmente riqualificata.

“Questo centro – ha aggiunto Peraino – diventerebbe il cuore pulsante di tutti gli sport outdoor, verrebbe gestito dalle varie associazioni che orbitano attorno ad essi, e, nel contesto di una già famosa San Vito Lo Capo, andrebbe a completare l’offerta turistica favorendo ulteriore sviluppo economico e occupazione”.

E poiché secondo l’Organizzazione Mondiale del Turismo il settore sportivo è un mercato in forte espansione e già nei prossimi anni potrebbe rappresentare il 20% circa dell’industria turistica mondiale, il candidato sindaco di San Vito Lo Capo sta già pensando di lavorare alla progettazione del “Festival Mondiale degli Sport Outdoor”.