Pesci e legumi potrebbero posticipare la menopausa di qualche anno

Uno studio condotto dall’Università di Leeds, nel Regno Unito, ha rivelato che una dieta ricca di pesci e legumi potrebbe posticipare la menopausa di qualche anno.

La ricerca ha coinvolto 35 mila donne, dai 35 ai 69 anni d’età, le quali hanno fornito informazioni sul loro stile di vita, l’attività fisica svolta, il numro di sigarette fumate al giorno, il numero di figli e altri fattori noti perché influenzano l’arrivo della menopausa. Infine le volontarie hanno compilato un questionario alimentare per stabilire quali tra i 220 cibi elencati nel test consumassero con maggiore frequenza.

Si è scoperto che una porzione giornaliera di carboidrati raffinati, circa 210 grammi, potrebbe accelerare l’inizio della menopausa, in media di 1 anno e mezzo. D’altro canto, una porzione di salmone e legumi al dì, come ad esempio piselli e fagioli, potrebbero ritardarla di 3 anni.