Tennis, il palermitano Marco Cecchinato trionfa al Gazprom Hungarian Open

Il tennista Marco Cecchinato ha vinto il Gazprom Hungarian Open, sconfiggendo l’australiano John Millman 7-5 6-4 in poco meno di due ore. Sulla terra rossa di Budpest il 25enne palermitano gioca e vince la sua prima finale in carriera. Una vittoria che gli permetterà di entrare fra i primi 60 della classifica mondiale.

Una favola, quella del tennista palermitano Marco Cecchinato, al Gazprom Hungarian Open. Era stato infatti eliminato alle qualificazioni, poi, grazie al ritiro di Laslo Djere, era stato ripescato in tabellone come lucky loser. Da avversario che tutti avrebbero voluto pescare è diventato, vittoria dopo vittoria, campione del torneo, eliminando Mirza Basic, numero 89 Atp, e Damir Dzumhur, numero 32 Atp, nonché secondo favorito del seeding. Ai quarti la ha superato il tedesco Jan-Lennard Struff e in semifinale, in rimonta, ha battuto l’azzurro Andreas Seppi.

Nella finale contro Millman, Cecchinato ha dato sempre la sensazione di avere il match in pugno, ribattendo colpo su colpo all’avversario e riuscendo a superarsi anche quando,  nella seconda frazione, Millman si era portato sul 3-0. Ma per il tennista palermitano questo era un torneo predestinato, e lo ha dimostrato rimontando e vincendo anche il secondo set.

“Il risultato di Marco Cecchinato, atleta palermitano che oggi, vincendo il torneo ATP 250 di Budapest, è divenuto il più forte tennista siciliano della storia, è motivo di orgoglio per Palermo, come lo è il TC2, fucina di talenti e risultati internazionali”, ha commentato il sindaco Leoluca Orlando.