Finanziaria, cinque milioni di euro per progetti individuali per i disabili

Ammontano a 271 milioni di euro le risorse (regionali, nazionali ed europee) messe a disposizione nel 2018 per la disabilità. Lo prevede il programma di interventi predisposto dal governo Musumeci. Le somme stanziate serviranno per finanziare l’assegno di cura agli oltre 12 mila disabili gravissimi, censiti dalle Aziende sanitarie e per servizi in favore di disabili gravi.
“Il governo – affermano il presidente Nello Musumeci e gli assessori Ippolito e Razza – ha voluto dare corso a una misura che risponde in termini di giustizia a un’importante esigenza sociale. È una scelta strategica annunciata lo scorso anno e mantenuta a seguito dell’approvazione della norma prevista dalla finanziaria”. Cinque milioni di euro saranno destinati a progetti individuali a favore dei disabili, grazie ad un emendamento aggiuntivo all’articolo 33 della Finanziaria, approvato oggi a sala d’Ercole.

L’emendamento, che porta la prima firma di Giorgio Pasqua, mira a tradurre in pratica quanto previsto dall’articolo 14 della legge statale 328 del 2000 che prevede progetti mirati per i singoli disabili.  “Questa norma – afferma il deputato regionale del M5S Giorgio Pasqua – sarà accolta con grandissimo favore dalle associazioni dei disabili e dagli stessi disabili, con i quali questo emendamento è stato concertato”.

“Finalmente – aggiunge – dopo 18 anni si può cominciare a tradurre in fatti quanto previsto dalla legge del 2000. Le esigenze variano da disabile a disabile e spesso non possono essere soddisfatte che con progetti mirati nello spirito di quanto previsto dalla legge 328. Queste somme certamente non sono sufficienti per la grande platea di aventi diritto, ma rappresentano certamente una breccia nel muro che ostacolava l’applicazione in Sicilia di questa fondamentale normativa”.

“Oltre ai 260 milioni e passa già previsti in questa Finanziaria, i disabili siciliani potranno contare anche su 5 milioni di euro che saranno destinati a progetti individuali per realizzare la loro piena integrazione”, ha affermato Alessandro Aricò, capogruppo all’Ars di Diventerà Bellissima, sottolineando che “a prevedere questa ulteriore misura di sostegno è un emendamento trasversale, condiviso dalla coalizione di governo e dalle opposizioni, di concerto con l’assessore Ruggero Razza e fortemente voluto dal presidente Nello Musumeci, oggetto nelle scorse ore di strumentali accuse, smentite dai provvedimenti concreti in favore dei disabili siciliani. Si darà così finalmente attuazione per la prima volta dopo 18 anni all’articolo 14 della legge 328 del 2000, garantendo ai disabili un percorso di integrazione nella vita familiare e sociale, nell’istruzione scolastica e nel mondo del lavoro. Saranno i Comuni, d’intesa con le aziende sanitarie provinciali e su richiesta degli interessati, a predisporre i progetti individuali”.

Infine, Aricò sottolinea che sarà presentato un ordine del giorno “per avviare dei progetti sull’abbattimento delle barriere architettoniche“.

“L’approvazione di questo emendamento dà un senso compiuto al messaggio che abbiamo lanciato lo scorso 6 aprile quando decidemmo di illuminare di blu Palazzo dei Normanni, sede di questo Parlamento, aderendo alla giornata mondiale dell’autismo. Oggi il Parlamento è andato oltre i simboli”. Così il presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana, Gianfranco Miccichè, dopo l’approvazione della norma sui disabili.  “Sono soddisfatto perché tutti i gruppi parlamentari hanno risposto al mio invito e condiviso trasversalmente un’iniziativa concreta nei confronti degli stessi autistici”, ha aggiunto Miccichè.

“Dopo 18 anni dalla legge 328 del 2000 – ha sottolineato – quello di oggi rappresenta un passo importante verso l’autonomia e la piena integrazione familiare e sociale e segna l’inizio di un nuovo percorso al fianco delle famiglie, degli adulti e dei pazienti autistici. Oggi sono contento di essere Presidente di questa Assemblea e ringrazio tutti i gruppi parlamentari e il governo regionale che hanno condiviso l’emendamento”, ha concluso Miccichè.

Torna sull’abbattimento delle barriere architettoniche anche il deputato di Sicilia Vera Cateno De Luca: “Devo ringraziare il Presidente Musumeci per l’impegno assunto ad avviare il piano straordinario da me richiesto per l’abbattimento delle barriere architettoniche che oggi impediscono una vita autonoma ed indipendente a centinaia di cittadini siciliani, nostri fratelli speciali cui spesso è addirittura negato l’accesso agli edifici pubblici. Vi sono incredibili casi di cittadini costretti in casa perché le istituzioni impiegano anni per autorizzare lavori anche banali, perché la burocrazia si mette di traverso rispetto ai bisogni delle persone. Mi auguro che da oggi, anche grazie alla sensibilità personale manifestata dal Presidente Musumeci, tutto questo si avvii ad essere parte solo di un triste passato, dando ai Comuni input legislativi e strumenti finanziari per poter operare presto e bene.”

De Luca ha anche ricordato la propria proposta di un piano di Villaggi del dopo di noi. “Si tratta di uno strumento – ha detto – per dare prospettiva di autonomia e indipendenza anche ai cittadini con disabilità che non hanno più o potrebbero presto non avere una famiglia su cui fare affidamento”.

A tinte forti, Parco delle Madonie

“Quattro donne”. A Villa Sgadari, Petralia Soprana, presentazione del libro di Carla Garofalo

Petralia Soprana - Nella favolosa settecentesca Villa Sgadari, sabato 20 ottobre 2018, alle 17.30, si presenterà il libro "Quattro donne” di Carla Garofalo, Qanat Edizioni ed arti visive. Converseranno con l'autrice, la giornalista Maria Giambruno e la scrittrice Mari Albanese ...
Leggi Tutto
Teatro del Fuoco Kids

Inizia Teatro del Fuoco Kids, lo spettacolo con il fuoco ed il corso di teatro per i bambini

Il Teatro del Fuoco Kids, nato come sezione del Teatro del Fuoco International Firedancing Festival, ha lo scopo di stimolare le emozioni del bambino, si realizza per il periodo di autunno ed inverno 2018/19 da Elementi Creativi di via Tommaso ...
Leggi Tutto
Festa dell'accoglienza alla scuola Antonio Ugo a Palermo

Cresce l’indignazione per le parole di odio e intolleranza verso la Festa dell’accoglienza a Palermo

Non si placano le polemiche sorte in queste ore a seguito dell’articolo sul quotidiano “La Verità”, diretto da Maurizio Belpietro, con cui Francesco Borgonovo esprime il suo particolare punto di vista sulla Festa dell’accoglienza organizzata dalla scuola Antonio Ugo di ...
Leggi Tutto
Il Museo del Carretto Siciliano - The Sicilian Cart Museum

Museo del carretto siciliano, entro il 2018 l’inaugurazione a Palazzo Valguarnera-Ganci

Nelle scuderie del prestigioso Palazzo Valguarnera-Ganci, noto al pubblico dei cinefili per la celebre scena del ballo ne “Il Gattopardo” di Luchino Visconti, verrà inaugurato a Palermo entro la fine del 2018 il Museo del carretto siciliano. Simbolo dell’iconografia folcloristica ...
Leggi Tutto