Tennis, il palermitano Cecchinato batte Seppi e va in finale a Budapest

Marco Cecchinato si è aggiudicato il derby tricolore che valeva un posto nella finale del “Gazprom Hungarian Open“, torneo ATP 250 dotato di un montepremi di 501.345 euro che si conclude domenica sui campi in terra rossa di Budapest, in Ungheria. Il 25enne di Palermo, numero 92 Atp e ripescato in tabellone come lucky loser, nel testa a testa tutto italiano ha superato in rimonta Andreas Seppi, numero 55 del ranking mondiale e ottava testa di serie: 5-7 7-6(4) 6-3 il punteggio, dopo due ore e 17 minuti, con cui il tennista siciliano ha raggiunto la sua prima finale nel circuito maggiore, prendendosi la rivincita per la sconfitta nell’unico precedente, nel primo turno del torneo di Umag 2014 (terra), quando l’altoatesino si era imposto in tre set.

Un altro scalpo eccellente, quindi, per Cecchinato, che in precedenza aveva messo in fila i bosniaci Mirza Basic e Damir Dzumhur, per poi battere in rimonta il tedesco Jan-Lennard Struff. Un risultato che gli regalera’ lunedi’ anche il best ranking, proiettando il siciliano per la prima volta tra i Top-70 della classifica Atp. Seppi, reduce dagli ottavi nel “1000” di Monte Carlo, si potrà consolare con il ritorno fra i top-50 del ranking mondiale dopo oltre due anni e mezzo di assenza. Cecchinato attende ora il vincitore dell’altra semifinale che opporrà lo sloveno Aljaz Bedene, finalista della passata edizione, e l’australiano John Millman.