Messina, denunciato per un messaggio d’amore scritto sul Campanile

“Sei stata la vittoria più bella in un mondo di sconfi…”. Mai una dedica d’amore è stata più veritiera. E se non ci fosse il logo della Polizia di Stato, precisamente della Questura di Messina, sarebbe più che lecito pensare ad una notizia di Lercio. Invece è tutto vero.

Sarà stata la vittoria più bella, ma la girl a cui era dedicata la romantica frase ha indirettamente causato una sconfitta piena con strascichi giudiziari. Perché il giovane amante, redento e felice dopo una deludente vita sentimentale, ha fatto una cazzata grande grande lasciando il suo messaggio d’amore inciso con la bomboletta sul prospetto del campanile di Piazza Duomo a Messina. E peccato che quel “gesto eclatante”, come l’ha definito con una venatura ironica il poliziotto verbalizzante, sia stato beccato in flagrante da una Volante della Questura. Tanto che il giovanotto non è riuscito nemmeno a finire la frase. Sconfitto un’altra volta, ma c’è da giurarci che il cuore della fidanzatina l’avrà di certo conquistato.

Ps – Un messaggino ai poliziotti della Volante: se quel ragazzino, di nascosto, vi chiama sbirri è proprio da condannare? Ehi amici, è ovvio che stiamo scherzando…

La Polizia di Stato denuncia giovane messinese resosi responsabile dell’imbrattamento e deturpamento di uno dei simboli…

Pubblicato da Questura di Messina su lunedì 23 aprile 2018