La distanza tra Palermo e Catania e il disastro infinito dell’autostrada A19

Era un altro il presidente della Regione – il gelese Rosario Crocetta – quando Palermo e Catania divennero ancora più lontane per lo sfregio subito dall’arteria stradale più importante di tutta la Sicilia. Una ferita non ancora sanata che fece discutere per l’inerzia con cui la politica siciliana accettò quasi rassegnata l’interruzione della A19 e i tempi biblici di collegamento tra le uniche due metropoli della Regione.

Le autostrade siciliane, forse perché conosco appena l’esistenza della parola pedaggio, hanno livelli di manutenzione insufficienti e scontano una discutibile qualità di progetto, fatti entrambi dimostrati dalle frequenza con cui le corsie di ogni arteria sono spesso soggette a chiusure.

È di questi giorni l’interruzione tra Enna e Caltanissetta nel tratto autostradale che conduce a Palermo, che secondo previsione durerà sino al giorno 27 e costringe ad aumentare di un terzo il tempo di percorrenza. Ma non è l’unico tratto della A19 in cui gli automobilisti sono costretti a code e rallentamenti per lavori in corso. E, come al tempo di Crocetta, impera il silenzio dalle parti di Palazzo D’Orleans dove adesso siede il catanese Nello Musumeci.

Non si pretendono barricate e populistiche manifestazioni di piazza da chi queste pratiche è costretto a subirle quasi ogni giorno a domicilio, ma far sentire la presenza istituzionale e comunicare l’indignazione dei siciliani questo sì che rientra tra i compiti di un governatore.

Perché altrimenti il confronto con i colleghi presidenti delle Regioni del nord che all’Anas – la società di gestione delle autostrade italiane – sembrano dettare l’agenda diventerà ancora più impietoso.

Muos Niscemi

Cangemi, PCI: la lotta contro il MUOS continua

CGA dice sì al Muos. Dichiarazione di Luca Cangemi, segreteria nazionale del Partito Comunista Italiano La sentenza del Consiglio di Giustizia Amministrativa, che conferma l’autorizzazione a installare nel territorio di Niscemi la macchina di guerra e devastazione ambientale chiamata MUOS, non ...
Leggi Tutto
Parlami di musica...e non andare via, di Valentina Frinchi

Nuova edizione del libro “Parlami di musica…e non andare via”, dal Rock progressive al Jazz di Valentina Frinchi

È palermitana, classe '71, Valentina Frinchi, la "Signora degli eventi" che nel 2016 ha pubblicato il suo primo lavoro come scrittrice con la passione per la musica nel Dna. "Parlami di musica... e non andare via" - dal Rock progressive ...
Leggi Tutto
Fabio Citrano suca a Salvini

Fabio Citrano e il suca a Matteo Salvini, il fascicolo al consiglio di disciplina dell’Ordine dei giornalisti

Caso Citrano-Salvini al consiglio di disciplina, l'Odg Sicilia: maggiore continenza sui social Il Consiglio dell'Ordine dei giornalisti di Sicilia, riunito oggi a Palermo, ha deliberato l'invio al Consiglio di disciplina territoriale del fascicolo relativo al caso del collega Fabio Citrano ...
Leggi Tutto
Usb, manifestazione stop glifosato

Stop glifosato, tavolo di coordinamento all’Ars. Usb: “Stop pesticidi. Diritto alla sovranità alimentare”

Venerdì 11 gennaio alle ore 10:30 in Assemblea Regionale Siciliana, nella Sala Rossa “Pio La Torre”, il tavolo di coordinamento Stop glyphosate La Federazione del Sociale USB Catania, insieme agli altri firmatari del manifesto "StopGlifosato", parteciperà, presso  l'Assemblea regionale siciliana, ...
Leggi Tutto