Finanziaria regionale, Fava: “Senza anima, non risponde ai bisogni dei siciliani”

“La prima finanziaria di un governo appena eletto dovrebbe, in qualche modo, segnare una strada e indicare una visione. Niente di tutto questo abbiamo trovato nel testo che arriverà in aula la prossima settimana. Una finanziaria senza anima, costruita in modo confuso e che non risponde ai bisogni dei siciliani”. Lo dice il deputato all’Ars Claudio Fava.

“Il documento che arriverà a sala d’Ercole, al netto di alcuni aggiustamenti che potranno essere apportati, poggia- continua Fava- su tagli a settori strategici (cultura, innovazione, tutela del territorio) e su un fumoso riordino degli enti. Sosterremo, come Cento Passi, gli emendamenti che mirano ad introdurre significativi cambi di rotta in particolare su credito agevolato, agricoltura, ripristino delle somme per la tutela del territorio regionale e per la cultura. Da un governo che si poneva come obiettivo quello di rilanciare crescita e sviluppo ci saremmo aspettati molto di più”.


Widget not in any sidebars