Sicilia al secondo posto in Italia per amministratori pubblici minacciati

Secondo il rapporto Amministratori sotto tiro, reso noto in una conferenza stampa da Avviso Pubblico, la rete degli enti locali contro le mafie, la Sicilia è al secondo posto in Italia per minacce agli amministratori locali. Al primo posto c’è la Campania.

Nel 2017 sono stati censiti da Avviso Pubblico 537 atti intimidatori, di minaccia e violenza, nei confronti degli amministratori locali. In pratica uno ogni 16 ore. La tipologia di minaccia più utilizzata è l’incendio,con il 28%: un dato in linea con gli anni precedenti, anche se in calo rispetto al 2016, quando si attestava al 33%. A seguire lettere, biglietti e messaggi minatori (13% dei casi), aggressioni fisiche (10,5%), danneggiamenti di strutture o mezzi (10%), minacce verbali o telefonate minatorie (9%). In netto aumento le minacce attraverso l’utilizzo dei social network, passato dal 3% del 2016 al 9% del 2017.

Il Sud e le Isole sono le zone dove si concentrano gli atti intimidatori, con il 69% dei casi. A vincere questa per nulla lusinghiera classifica la Campania, con 86 casi censiti,  +34% rispetto al 2016. A seguire la Sicilia, che si era classificata al primo posto nel 2014 e nel 2015, con 79 casi censiti. Poi Calabria e Puglia, insieme al terzo posto con 70 casi. Quinto posto per la Sardegna, con 48 intimidazioni, a seguire la prima regione del Centro -Nord, la Lombardia, con 28 casi.

Per quanto riguarda le singole provincie, in Sicilia la più colpita è quella di Siracusa, con 18 casi, appaiata al terzo posto della classifica nazionale con Reggio Calabria e Cosenza. I primi due posti sono occupate dalle province di Napoli e Avellino.

Il profilo dell’amministratore pubblico minacciato, tracciato attraverso i casi segnalati, è quello di un Sindaco di un comune medio – piccolo del Sud, con una popolazione inferiore ai 50 mila abitanti. Rivolte alle donne il 13% delle intimidazioni.

 

La sanità come fattore di sviluppo economico e sociale nell'intervento del vice presidente dell'Aiop Barbara Cittadini durante le Assise generali di Confindustria

Aiop, la siciliana Barbara Cittadini è stata eletta presidente nazionale

Barbara Citadini è stata eletta nuova presidente dell'Aiop, l'Associazione italiana ospedalità privata, al termine dell'assemblea nazionale di Roma. Si tratta della prima donna alla guida dell'associazione. In un breve discorso al termine dell'elezione ha promesso agli addetti ai lavori Cittadini ...
Leggi Tutto

“Orto in Arte”, eterno dialogo tra uomo e Natura

Al via “Orto In Arte”, il festival internazionale che ha come focus il rapporto tra Natura e Arte con ospiti da tutto il mondo, che si terrà dal 26 maggio al 2 giugno presso l'Orto Botanico di Palermo. Sette giorni ...
Leggi Tutto

Ancra Confcommercio: Subito micro aree ecologiche in Sicilia”

Dalle carte di credito con microchip ai bambolotti parlanti con cui giocano le bambine, dalle macchinine elettriche alle semplici prolunghe che tutti abbiamo in casa o ancora il piccolo telecomando per automazione, per fare alcuni esempi: da agosto prossimo saranno considerati RAEE ...
Leggi Tutto

“Graffiti”, a Palermo workshop di fotografia con gli spagnoli Riccardo Cases e Antonio Xoubanova

Workshop di fotografia a Palazzo Sambuca, a Palermo, con i fotografi spagnoli, di fama internazionale, Riccardo Cases e Antonio Xoubanova. L'evento, dal nome "Graffiti", rientra all'interno della rassegna Outer Circle, che si svolgerà per tutto il periodo della Biennale negli spazi di ...
Leggi Tutto

Pin It on Pinterest