Sicilia al secondo posto in Italia per amministratori pubblici minacciati

Secondo il rapporto Amministratori sotto tiro, reso noto in una conferenza stampa da Avviso Pubblico, la rete degli enti locali contro le mafie, la Sicilia è al secondo posto in Italia per minacce agli amministratori locali. Al primo posto c’è la Campania.

Nel 2017 sono stati censiti da Avviso Pubblico 537 atti intimidatori, di minaccia e violenza, nei confronti degli amministratori locali. In pratica uno ogni 16 ore. La tipologia di minaccia più utilizzata è l’incendio,con il 28%: un dato in linea con gli anni precedenti, anche se in calo rispetto al 2016, quando si attestava al 33%. A seguire lettere, biglietti e messaggi minatori (13% dei casi), aggressioni fisiche (10,5%), danneggiamenti di strutture o mezzi (10%), minacce verbali o telefonate minatorie (9%). In netto aumento le minacce attraverso l’utilizzo dei social network, passato dal 3% del 2016 al 9% del 2017.

Il Sud e le Isole sono le zone dove si concentrano gli atti intimidatori, con il 69% dei casi. A vincere questa per nulla lusinghiera classifica la Campania, con 86 casi censiti,  +34% rispetto al 2016. A seguire la Sicilia, che si era classificata al primo posto nel 2014 e nel 2015, con 79 casi censiti. Poi Calabria e Puglia, insieme al terzo posto con 70 casi. Quinto posto per la Sardegna, con 48 intimidazioni, a seguire la prima regione del Centro -Nord, la Lombardia, con 28 casi.

Per quanto riguarda le singole provincie, in Sicilia la più colpita è quella di Siracusa, con 18 casi, appaiata al terzo posto della classifica nazionale con Reggio Calabria e Cosenza. I primi due posti sono occupate dalle province di Napoli e Avellino.

Il profilo dell’amministratore pubblico minacciato, tracciato attraverso i casi segnalati, è quello di un Sindaco di un comune medio – piccolo del Sud, con una popolazione inferiore ai 50 mila abitanti. Rivolte alle donne il 13% delle intimidazioni.

 

Piloni viadotto Morandi, Agrigento

Viadotto Morandi Akragas, sindaco di Agrigento convoca riunione su ipotesi demolizione

L’ipotesi di procedere alla demolizione del viadotto Akragas sulla strada statale che collega il capoluogo agrigentino con Porto Empedocle sarà discussa il prossimo 7 settembre in una riunione convocata dal sindaco di Agrigento Calogero Firetto. Il viadotto fu costruito su ...
Leggi Tutto
Rita Borsellino

Il cordoglio per la scomparsa di Rita Borsellino. Orlando: “Ha trasformato la sua tragedia in impegno civile”

“Provo grandissimo dolore per la scomparsa di Rita Borsellino, che con la sua dolce determinazione ha combattuto tante battaglie non solo di legalità e civiltà nella nostra Isola e nel nostro Paese”. Leoluca Orlando rende così omaggio alla sorella del ...
Leggi Tutto
L'ordine delle cose

Mafia liquida e il film “L’ordine delle cose”, concludono a Scicli “Libero Cinema in Libera Terra”

Obiettivo della rassegna itinerante è rispondere alla violenza mafiosa attraverso la visione di film capaci di stimolare il dialogo e il confronto Si conclude a Scicli (Ragusa), domenica 5 agosto, il viaggio di Libero Cinema in Libera Terra. L’ultima tappa ...
Leggi Tutto

Carini, il 9 agosto lo spettacolo Siciliani sotto le stelle con Stefano Piazza e Marcello Mandreucci

Aspettando che a San Lorenzo le stelle cadenti si facciano ambasciatrici dei nostri desideri, a Carini gli astri nascenti siciliani e le star affermate del territorio ci daranno un anticipo della notte più stellata dell'anno sul palco dell'Anfiateatro Villa Belvedere ...
Leggi Tutto