Rifiuti, L’Ue: “Entro il 2035 solo il 10% in discarica”. Ma la Sicilia è all’80%

Le nuove norme in materia di rifiuti dell’UE rischiano di cogliere impreparata la Sicilia. Secondo il pacchetto Economia Circolare, approvato due giorni fa dalla plenaria dell’Europarlamento a larga maggioranza, entro il 2035 i rifiuti urbani conferiti in discarica non dovranno superare il 10% del totale. Un dato nettamente inferiore a quello attuale nell’Ue, che secondo Eurostat si attesta al 25%, e in Italia, dove la percentuale è del 28%. Ma per la Sicilia suona come un campanello d’allarme: ad oggi, infatti, nell’isola ne vengono conferiti in discarica circa l’80%.  Ancora più sconcertante il confronto con i dati di alcuni Paesi europei come Austria, Belgio e Germania, dove il conferimento in discarica è praticamente nullo già dal 2014.

Secondo i dati dell’Ispra (Istituto Superiore per la Protezione e la ricerca ambientale), nel 2016 solo il 15,43% dei rifiuti siciliani è finito in raccolta differenziata, relegando la regione a fanalino di coda in Italia.

Le nuove norme europee stabiliscono che il riciclo dovrà arrivare al 65% del totale dei rifiuti urbani in tre target progressivi (2025, 2030 e 2035). Il provvedimento fissa traguardi più ambiziosi sugli imballaggi, con il 70% complessivo al 2030. Sempre al 2030 dovrà essere recuperato almeno il 55% della plastica delle confezioni, l’85% di carta e cartone, il 75% del vetro. E dal 2023 la raccolta differenziata sarà obbligatoria in tutta l’Ue per l’organico, mentre per tessili e rifiuti pericolosi domestici si partirà dal 2025.

Un obiettivo difficile da raggiungere per la Regione che ha annunciato di voler raggiungere il 65% di raccolta differenziata entro il 2023 nel Piano Stralcio sulla gestione del ciclo integrato dei rifiuti. Come arrivare a ottenere questi risultati verrà stabilito nel Piano Rifiuti, che Musumeci ha annunciato verrà presentato entro dicembre. Un piano che non potrà fare a meno di prendere in considerazione le nuove direttive che arrivano dall’Unione europea.

Sexy bike wash in piazza ad Avola: polemica in paese

Si chiama sexy bike wash, un'esibizione di uomini e donne in costume che con movenze ammiccanti lavano con tanto di schiuma motociclette o automobili. Ed eè stato proprio una spettacolo del genere che dopo la sfilata della banda musicale ad ...
Leggi Tutto

La Cisl con i suoi giovani al corteo in memoria di Falcone

Parteciperanno con il loro striscione alle iniziative per il 26esimo anniversario della strage di Capaci, mercoledì 23 maggio, i ragazzi del Coordinamento Giovani della Cisl Palermo Trapani. In particolare i giovani del sindacato partiranno in corteo da via D’Amelio alle ...
Leggi Tutto

Mafia e onore, mito senza verità: al teatro Rivoli di Mazara del Vallo da mercoledì 23 maggio la pièce “Come Fratelli”

Mercoledì 23 Maggio debutta alle ore 21,30 presso il teatro Rivoli di Mazara del Vallo andrà in scena la pièce teatrale “Come Fratelli”  con la regia di Piero Indelicato. “ Come fratelli”,  atto unico di Giovanni Libeccio,  evidenzia di come la ...
Leggi Tutto
Il giovane scrittore palermitano Emanuele Fardella con il suo romanzo Insider. Dentro la setta ha vinto il “Premio Miglior Trama” alla quarta edizione degli Holmes Awards

Lo scrittore palermitano Emanuele Fardella tra i vincitori degli “Holmes Awards 2018”

Il giovane scrittore palermitano Emanuele Fardella con il suo romanzo Insider. Dentro la setta (Edizioni Leima), ha vinto il “Premio Miglior Trama” alla quarta edizione degli Holmes Awards, il concorso nazionale per i romanzi editi di genere thriller, noir, horror o ...
Leggi Tutto

Pin It on Pinterest