Corrao contro Turano su nuovo bando aree in crisi: “Beffa alle imprese non usare graduatoria 2017”

Dopo l’attacco di Confindustria Sicilia dei giorni scorsi, anche l’eurodeputato Ignazio Corrao (M5S) si pronuncia contro la decisione dell’assessore alle Attività produttive Girolamo Turano (Udc), ricevuto il rifinanziamento da parte del Mise che sblocca 16 milioni per le aree in stato di crisi in Sicilia, di procedere ad un nuovo bando invece di utilizzare la graduatoria già approvata dei progetti del bando precedente, presentati entro il 5 aprile 2017.

“Le dichiarazioni dell’assessore Turano in merito al bando 2017 per le aree in crisi industriale lasciano allibiti”, dichiara Ignazio Corrao. “Come può un assessore regionale alle attività produttive non sapere nulla del bando e neanche quali siano le imprese selezionate e quali progetti avevano? E nonostante ciò propone di rifare un bando che comporterebbe tempi lunghissimi, per il quale era già stato fatto un lungo lavoro di selezione dei progetti da parte di Invitalia”.

La decisione pare in antitesi rispetto a quanto fatto da altre regioni, che hanno invece preferito fare scorrere le graduatorie dei progetti già valutati positivamente e non finanziati solo per esaurimento dei fondi del bando precedente. Questo anche per garantire velocità nell’impiego delle misure di finanziamento pubblico finalizzate allo sviluppo, per le quali l’Italia (e in particolare la Sicilia) è da sempre fanalino di coda.

“A questo punto – sottolinea Corrao – Musumeci e Turano dicano esplicitamente che politica vogliono per le imprese, perché il loro atteggiamento sembra un po’ schizofrenico, visto che da una parte continuano ad affidare milioni di euro ad un click per essere “più veloci” possibile svilendo la qualità progettuale, dall’altra invece vogliono spazzare via intere graduatorie di progetti validi immediatamente cantierabili che potrebbero portare lavoro in tempi brevi. In graduatoria ci sono infatti 27 progetti per un investimento totale di 80 milioni di euro e 200 nuovi potenziali posti di lavoro nel settore turistico, manifatturiero e dell’energia. Possibile che questi imprenditori, alcuni dei quali hanno già avviato l’investimento – interroga Corrao – debbano essere beffati in questo modo?”

[ Condiviso su Facebook ]

La sanità come fattore di sviluppo economico e sociale nell'intervento del vice presidente dell'Aiop Barbara Cittadini durante le Assise generali di Confindustria

Aiop, la siciliana Barbara Cittadini è stata eletta presidente nazionale

Barbara Citadini è stata eletta nuova presidente dell'Aiop, l'Associazione italiana ospedalità privata, al termine dell'assemblea nazionale di Roma. Si tratta della prima donna alla guida dell'associazione. In un breve discorso al termine dell'elezione ha promesso agli addetti ai lavori Cittadini ...
Leggi Tutto

“Orto in Arte”, eterno dialogo tra uomo e Natura

Al via “Orto In Arte”, il festival internazionale che ha come focus il rapporto tra Natura e Arte con ospiti da tutto il mondo, che si terrà dal 26 maggio al 2 giugno presso l'Orto Botanico di Palermo. Sette giorni ...
Leggi Tutto

Ancra Confcommercio: Subito micro aree ecologiche in Sicilia”

Dalle carte di credito con microchip ai bambolotti parlanti con cui giocano le bambine, dalle macchinine elettriche alle semplici prolunghe che tutti abbiamo in casa o ancora il piccolo telecomando per automazione, per fare alcuni esempi: da agosto prossimo saranno considerati RAEE ...
Leggi Tutto

“Graffiti”, a Palermo workshop di fotografia con gli spagnoli Riccardo Cases e Antonio Xoubanova

Workshop di fotografia a Palazzo Sambuca, a Palermo, con i fotografi spagnoli, di fama internazionale, Riccardo Cases e Antonio Xoubanova. L'evento, dal nome "Graffiti", rientra all'interno della rassegna Outer Circle, che si svolgerà per tutto il periodo della Biennale negli spazi di ...
Leggi Tutto

Dario Fidora

Direttore editoriale

Pin It on Pinterest