Un neo artificiale per la prevenzione dei tumori

Nei laboratori del Politecnico federale di Zurigo, in Svizzera, è stato realizzato un neo artificiale, creato con cellule umane ingegnerizzate, per la prevenzione di tumori.

Questa macchiolina sulla pelle funziona come una “spia” che, impiantata sulla cute, si colora con l’aumento del livello di calcio nel sangue. Quando il livello di questo elemnto è elevato, nel neo iniziano a delinearsi dei contorni a causa di un aumento di melanina nella pelle.

L’aumento del calcio nel sangue, a volte, è associato alle metastasi che si formano per via dei tumori in fase avanzata. Quindi grazie a questo piccolo neo artificiale, in futuro, sarà possibile prevenire e curare in grosso anticipo la formazione di forme tumrali all’interno del corpo.

Al momento questa tecnologia è stata sperimentata solo su cavie da laboratorio con risultati molto positivi, ma non è esclusa tra qualche anno una sperimentazione anche sugli esseri umani.