“Messina Denaro era in Calabria ed è tornato”

Quello che è stato indicato come l’erede di Totò Riina e Bernardo Provenzano alla guida di Cosa Nostra, il boss Matteo Messina Denaro, “era in Calabria ed è tornato”. Il latitante si muove e sarebbe stato anche in Calabria. A rivelarlo, in una intercettazione, uno degli arrestati nel blitz “Anno Zero”, disposto dalla Dda di Palermo nel corso del quale sono stati fermati i fiancheggiatori che avrebbero favorito la latitanza del capomafia. Nelle intercettazioni viene anche detto che Messina Denaro avrebbe “incontrato cristiani“.

Il “fermo – emesso dalla Direzione distrettuale antimafia di Palermo – coordinata dal procuratore capo, Francesco Lo Voi – ricostruisce l’ultima “rete” di fiancheggiatori vicini, vicinissimi, al boss originario di Castelvetrano, uno che comunica poco e si fa vedere il meno possibile. Due intercettati parlano e “commentano” un pizzino che sarebbe stato scritto dal boss, “pizzino” che però non sarebbe stato rinvenuto dagli investigatori: “Nel bigliettino è scritto… lo vedi? Questo scrive cosa ha deciso… quello ha detto”. Il boss, infatti, a differenza dei suoi predecessori (ad esempio, Provenzano) avrebbe dato l’ordine di “distruggere immediatamente” i suoi biglietti. Dalle conversazioni intercettate si percepisce anche il malumore della madre di Matteo Messina Denaro: “La madre di Matteo … che lui non scrive si lamenta, lui deve scrivere .. vorrei vedere a te. Non gli interessa niente di nessuno”.

La sanità come fattore di sviluppo economico e sociale nell'intervento del vice presidente dell'Aiop Barbara Cittadini durante le Assise generali di Confindustria

Aiop, la siciliana Barbara Cittadini è stata eletta presidente nazionale

Barbara Citadini è stata eletta nuova presidente dell'Aiop, l'Associazione italiana ospedalità privata, al termine dell'assemblea nazionale di Roma. Si tratta della prima donna alla guida dell'associazione. In un breve discorso al termine dell'elezione ha promesso agli addetti ai lavori Cittadini ...
Leggi Tutto

“Orto in Arte”, eterno dialogo tra uomo e Natura

Al via “Orto In Arte”, il festival internazionale che ha come focus il rapporto tra Natura e Arte con ospiti da tutto il mondo, che si terrà dal 26 maggio al 2 giugno presso l'Orto Botanico di Palermo. Sette giorni ...
Leggi Tutto

Ancra Confcommercio: Subito micro aree ecologiche in Sicilia”

Dalle carte di credito con microchip ai bambolotti parlanti con cui giocano le bambine, dalle macchinine elettriche alle semplici prolunghe che tutti abbiamo in casa o ancora il piccolo telecomando per automazione, per fare alcuni esempi: da agosto prossimo saranno considerati RAEE ...
Leggi Tutto

“Graffiti”, a Palermo workshop di fotografia con gli spagnoli Riccardo Cases e Antonio Xoubanova

Workshop di fotografia a Palazzo Sambuca, a Palermo, con i fotografi spagnoli, di fama internazionale, Riccardo Cases e Antonio Xoubanova. L'evento, dal nome "Graffiti", rientra all'interno della rassegna Outer Circle, che si svolgerà per tutto il periodo della Biennale negli spazi di ...
Leggi Tutto

Pin It on Pinterest