“Io incinta, assunta a tempo indeterminato anche qui in Sicilia”

La storia di Delia Barzotti, palermitana di nascita ma triestina d’adozione, ha fatto in poco tempo il giro del web diventando virale. La donna, rimasta incinta mentre il suo contratto era ancora a tempo determinato, ha ricevuto dall’azienda (la Cpi-Eng, che si occupa di ingegneria e progettazione) la proposta di un contratto a tempo indeterminato proprio nel momento di maggiore fragilità, quando cioè si trovava in dolce attesa. Lo stato di gravidanza, insomma, non ha fermato l’azienda, che al contrario ha scelto comunque di puntare su Barzotti.

Una storia a lieto fine ripresa in molti sui social, anche da Monica Lo Iacono, palermitana, che ha colto l’occasione per raccontare di essere protagonista di un episodio analogo, questa volta da parte di un’azienda siciliana. “Ho letto l’articolo con attenzione e con un sorriso – racconta sui social network -. Sapete, non bisogna andare troppo lontano per trovare storie così“.

La sua storia, insomma, è la stessa di Delia. Ma questa volta è avvenuta in Sicilia, al JM English di Palermo. “Un giorno – racconta Monica – una ragazza ha scoperto di essere incinta (e vomitava, vomitava, vomitava!). Quel giorno il suo contratto era in scadenza. Qualsiasi altra azienda le avrebbe detto: “auguri per la tua bambina, goditela a casa tua”, semplicemente salutandola a scadenza di contratto. La mia no”.

“La mia azienda, che non a caso chiamo Casa JM, ha tanti cuori e tante famiglie che nascono sotto il suo tetto. Nell’azienda dove ho la fortuna di lavorare, Daniela Li Vecchi (perché è anche bello fare i nomi e i cognomi) mi ha fatto firmare un contratto a tempo indeterminato con la mia bambina in arrivo. Queste sono cose che trasformano un posto di lavoro in un posto in cui voler vivere a tempo indeterminato. E, per dire, siamo in Sicilia“.

“Eri troppo preziosa per lasciarti andare” è il commento della datrice di lavoro, Daniela Li Vecchi, al post pubblicato da Monica sui social network.

A tinte forti, Parco delle Madonie

“Quattro donne”. A Villa Sgadari, Petralia Soprana, presentazione del libro di Carla Garofalo

Petralia Soprana - Nella favolosa settecentesca Villa Sgadari, sabato 20 ottobre 2018, alle 17.30, si presenterà il libro "Quattro donne” di Carla Garofalo, Qanat Edizioni ed arti visive. Converseranno con l'autrice, la giornalista Maria Giambruno e la scrittrice Mari Albanese ...
Leggi Tutto
Teatro del Fuoco Kids

Inizia Teatro del Fuoco Kids, lo spettacolo con il fuoco ed il corso di teatro per i bambini

Il Teatro del Fuoco Kids, nato come sezione del Teatro del Fuoco International Firedancing Festival, ha lo scopo di stimolare le emozioni del bambino, si realizza per il periodo di autunno ed inverno 2018/19 da Elementi Creativi di via Tommaso ...
Leggi Tutto
Festa dell'accoglienza alla scuola Antonio Ugo a Palermo

Cresce l’indignazione per le parole di odio e intolleranza verso la Festa dell’accoglienza a Palermo

Non si placano le polemiche sorte in queste ore a seguito dell’articolo sul quotidiano “La Verità”, diretto da Maurizio Belpietro, con cui Francesco Borgonovo esprime il suo particolare punto di vista sulla Festa dell’accoglienza organizzata dalla scuola Antonio Ugo di ...
Leggi Tutto
Il Museo del Carretto Siciliano - The Sicilian Cart Museum

Museo del carretto siciliano, entro il 2018 l’inaugurazione a Palazzo Valguarnera-Ganci

Nelle scuderie del prestigioso Palazzo Valguarnera-Ganci, noto al pubblico dei cinefili per la celebre scena del ballo ne “Il Gattopardo” di Luchino Visconti, verrà inaugurato a Palermo entro la fine del 2018 il Museo del carretto siciliano. Simbolo dell’iconografia folcloristica ...
Leggi Tutto