A Villa Sofia-Cervello arriva la stabilizzazione per 11 biologi

Arrivano in porto nuove stabilizzazioni all’Azienda Ospedali Riuniti Villa Sofia-Cervello di Palermo. Dopo la conclusione dell’iter per 141 fra medici, infermieri e operatori sanitari, adesso tocca ad 11 dirigenti biologi, in servizio da anni presso l’Azienda. La Direzione strategica ha infatti concluso stamane, con l’approvazione della delibera, il loro passaggio a tempo indeterminato ai sensi della normativa Madia. Il commissario Maurizio Aricò e il direttore sanitario Pietro Greco hanno convocato gli 11 biologi presso la sede legale dell’Azienda, per assistere alla firma dell’atto deliberativo che sancisce il positivo esito del percorso di stabilizzazione. Nei prossimi giorni la firma del contratto.

“Siamo particolarmente grati all’assessore Ruggero Razza che – commenta il commissario Maurizio Aricò – ha fortemente voluto costruire una soluzione concordata con i magnifici rettori degli atenei siciliani. Il suo intervento ha permesso di definire che l’esubero di biologi in uno specifico policlinico non rappresenta più un ostacolo alla stabilizzazione dei dirigenti biologi precari nelle rimanenti aziende sanitarie regionali. La sua nota del 13 aprile scorso – ha aggiunto – ci ha permesso di porre fine allo stato di precarietà di biologi che da molti anni, in alcuni casi oltre venti, arricchiscono le competenze dei nostri laboratori specialistici contribuendo al ruolo di leader che la nostra azienda riveste in alcuni ambiti scientifici con valenza anche regionale o addirittura nazionale”.


Nella foto di copertina: i biologi stabilizzati con il commissario Maurizio Aricò e il direttore sanitario Pietro Greco