Scoperto un super enzima in grado di “mangiare” la plastica

Gli scienziati della Portsmouth University del Regno Unito e del National Renewable Energy Laboratory del Dipartimento dell’Energia USA, casualmente hanno scoperto un enzima in grado di “mangiare” la plastica molto più velocemente di quelli presenti in natura.

I ricercatori, che stavano analizzando la struttura molecalolare dell’enzima in grado di distruggere la PET, una particolare materia plastica, hanno involontariamente modificato la struttura genetica della proteina – ribattezzata poi Ideonella sakaiensis 201-F6 – scoprendo che questa nuova versione era più efficiente.

Nella relazione pubblicata dall’American Academy of Sciences si legge: “Accidentalmente è stato sviluppato un enzima ancora più performante nello scomporre la plastica Pet. La fortuna gioca spesso un ruolo importante nella ricerca scientifica di base e la nostra scoperta non fa eccezione”. Questa scoperta potrebbe offrire una buona soluzione per combattere il problema dei rifiuti che suscita preoccupazione in tutto il mondo.