Almaviva, assemblee sindacali. La Cgil: “Rispettare l’accordo triennale”

“Ci opporremo con tutte le nostra forze alla procedura di cessione di ramo d’azienda di Almaviva Contact a un’altra società totalmente partecipata. Non vogliamo che si crei una bad company. Vogliamo che venga rispettato l’accordo triennale siglato il 23 maggio del 2017“. Queste le parole di Massimiliano Fiduccia, della Slc Cgil, a margine delle assemblee sindacali con i lavoratori sulla vertenza Almaviva.

“Il prossimo incontro con l’azienda dovrebbe avvenire entro il 30 aprile. La posizione della Cgil sarà chiara: deve essere rispettato l’accordo triennale. Siamo contrari alla cessione di ramo d’azienda e ci opporremo con azioni di lotta, mediatiche e legali se Almaviva non farà un passo indietro rispetto a una procedura che non risolverebbe i problemi aziendali e che metterebbe a rischio i dipendenti. “.

“I lavoratori sono preoccupati e stanchi delle continue vessazioni e ricatti occupazionali”, conclude Fiduccia. “L’azienda rispetti gli accordi”.

A inizio aprile la società aveva annunciato alle organizzazioni dei lavoratori l’intenzione di avviare le procedure creando una Newco, una società di capitali a responsabilità limitata, controllata al 100% da Almaviva Contact, nella quale far confluire entro il 18 giugno il complesso di risorse umane e strutture operanti in città, ma non le commesse. La proposta era stata bocciata dai sindacati che avevano parlato di “un piano inaccettabile per nascondere i licenziamenti“.


Widget not in any sidebars