Turni di lavoro e aperture nei festivi, Peppe Bologna: “Serve più rispetto della persona”

Turni di lavoro, aperture nei giorni festivi e stipendi. Sono questi alcuni dei temi che Peppe Bologna ha affrontato nel corso del suo “porta a porta” nelle attività commerciali, sia con i titolari sia con i dipendenti. Il candidato sindaco di Trapani ha constatato – si legge in una nota – la stanchezza di diversi commessi e commesse dei franchising di abbigliamento, calzature e accessori, “costretti” a lavorare, in pratica, 7 giorni su 7, a fronte di un turno di riposo di mezza giornata (4 ore), poiché la casa madre non prevede le chiusure domenicali; analoga situazione vivono, con le “liberalizzazioni Bersani”, anche i titolari di tanti negozi che, non potendo pagare lo straordinario ai dipendenti, aprono loro stessi l’attività nei giorni festivi per non rischiare di perdere la clientela. “Sebbene un amministratore non abbia competenza in tema di apertura e chiusura dei negozi, a differenza di altri settori del commercio come ad esempio la panificazione, questo non vuol dire – dichiara Peppe Bologna – che non possa essere vicino ai lavoratori agendo come un pater familias e, di concerto con i sindacati, sollecitare innanzitutto delle turnazioni. Il rispetto della persona e il diritto al riposo sono fondamentali“.

Le difficoltà dei lavoratori delle attività commerciali era uno dei problemi emersi durante gli oltre 3000 sondaggi che il candidato sindaco aveva commissionato alcuni mesi fa e che, in questi giorni, ha avuto modo di constatare personalmente. “Molti commessi che inizialmente avevano titubanza a parlare alla fine si sono sfogati manifestandomi la loro fiducia e stima”, ha sottolineato Bologna.

I temi del lavoro, la corretta applicazione dei contratti ed il rispetto del pagamento del salario previsto in busta paga erano stati affrontati dal candidato sindaco nel corso dei vari incontri con le associazioni di categoria ed i sindacati. Con il segretario generale della Cgil, Filippo Cutorna, in particolare, Bologna si era confrontato proprio sulle incongruenze tra ore lavorative e busta paga dichiarate e ore realmente effettuate e stipendio percepito dai lavoratori. Ne era venuto fuori uno spaccato di apparente legalità che il candidato sindaco, da amministratore, si è ripromesso di contrastare.

Teatro del Fuoco Kids

Inizia Teatro del Fuoco Kids, lo spettacolo con il fuoco ed il corso di teatro per i bambini

Il Teatro del Fuoco Kids, nato come sezione del Teatro del Fuoco International Firedancing Festival, ha lo scopo di stimolare le emozioni del bambino, si realizza per il periodo di autunno ed inverno 2018/19 da Elementi Creativi di via Tommaso ...
Leggi Tutto
Festa dell'accoglienza alla scuola Antonio Ugo a Palermo

Cresce l’indignazione per le parole di odio e intolleranza verso la Festa dell’accoglienza a Palermo

Non si placano le polemiche sorte in queste ore a seguito dell’articolo sul quotidiano “La Verità”, diretto da Maurizio Belpietro, con cui Francesco Borgonovo esprime il suo particolare punto di vista sulla Festa dell’accoglienza organizzata dalla scuola Antonio Ugo di ...
Leggi Tutto
Il Museo del Carretto Siciliano - The Sicilian Cart Museum

Museo del carretto siciliano, entro il 2018 l’inaugurazione a Palazzo Valguarnera-Ganci

Nelle scuderie del prestigioso Palazzo Valguarnera-Ganci, noto al pubblico dei cinefili per la celebre scena del ballo ne “Il Gattopardo” di Luchino Visconti, verrà inaugurato a Palermo entro la fine del 2018 il Museo del carretto siciliano. Simbolo dell’iconografia folcloristica ...
Leggi Tutto
Tutte le facce di Facebook

Tutte le facce di Facebook, un libro da condividere

Dopo la nascita di Facebook, niente è stato più come prima. E noi, come siamo sopravvissuti? Ce lo racconta Riccardo Lo Bue nel suo libro Tutte le facce di Facebook. Giovani e meno giovani, pensionati e studenti, uomini e donne: ...
Leggi Tutto