Palermo, raccolta differenziata a singhiozzo. E le strade si riempiono di rifiuti

Lo step 2 della raccolta differenziata che sta coinvolgendo i quartieri Politeama e Massimo di Palermo è iniziata lo scorso 10 aprile ma qualcosa ancora non procede nel modo giusto, come racconta il portiere di uno stabile in piazza Castelnuovo che ha dovuto chiamare più volte la Rap per far in modo che qualcuno venisse a ritirare l’immondizia esposta già da qualche giorno.

Ci hanno consegnato un cartello informativo in cui ci dicono quando dobbiamo portare all’esterno i vari cassonetti con i rifiuti, ma non sempre gli operatori passano effettivamente a ritirarli. La raccolta della carta, ad esempio, non è mai stata effettuata. E anche l’indifferenziato, la cosiddetta raccolta residua, doveva essere ritirata venerdì scorso e, invece, sono passati a prenderla solo stamattina”.

Problemi che, in fase di start up di un servizio, potrebbero sembrare ininfluenti ma che hanno come conseguenza il conferimento dei rifiuti per le strade. “Hanno tolto i cassonetti dell’immondizia in tutta la zona per “obbligarci” a fare la raccolta differenziata – continua il portiere – ma poi non ritirano i rifiuti che abbiamo differenziato. Il risultato? Le persone gettano i sacchetti lì dove c’erano i cassonetti, creando delle discariche a cielo aperto. Discariche che vengono poi bonificate dalla Rap, che però non fa la raccolta differenziata per tempo”. In pratica un disservizio che si unisce all’inciviltà generando il caos nelle strade di questi giorni.

Ed ecco allora che via Nicolò Garzilli (nella foto), così come molte altre strade del centro, dopo l’avvio della raccolta differenziata, si è trovata più volte ricolma di rifiuti laddove un tempo c’erano i cassonetti. Un modo per peggiorare l’emergenza che ha colpito Palermo negli ultimi giorni e che la raccolta differenziata dovrebbe, in teoria, risolvere. Sempre che non si aspetti che arrivi un nubifragio per spazzare via tutta l’immondizia della città.

Qualcosa non procede nel modo giusto nella raccolta differenziata che sta coinvolgendo i quartieri Politeama e Massimo di Palermo. E i rifiuti riempiono le strade

La Cisl Fp Palermo Trapani si conferma il sindacato più votato alle elezioni delle Rsu riscuotendo ampi e rilevanti consensi da parte dei lavoratori

Cisl Fp primo sindacato alle Rsu di Palermo e Trapani

La Cisl Fp Palermo Trapani si conferma il sindacato più votato alle elezioni delle Rsu svoltesi il 17, 18 e 19 aprile 2018. Mentre sono ancora in corso le operazioni di scrutinio, dai primi risultati emersi, la federazione della Cisl che ...
Leggi Tutto

Rock10elode, torna il contest musicale dedicato alla band in erba

Se c’è un contest musicale che dal 2006 ad oggi ha aiutato a valorizzare i giovani artisti in erba provenienti dai licei siciliani, quel contest è Rock10elode. Dopo la pausa dello scorso anno, servita però a dare vita al progetto-costola ...
Leggi Tutto

Anm e Miur insieme per la Notte bianca della legalità

Promuovere una cultura dei diritti, educare i più giovani a un ruolo attivo nella vita civile e democratica, trasmettere i valori della giustizia: sono gli obiettivi della “Notte bianca della legalità”, iniziativa promossa e realizzata dall'Associazione Nazionale Magistrati e dal ...
Leggi Tutto
Bagheria, un immobile confiscato alla mafia destinato alla Casa del Volontariato e della Solidarietà di Bagheria e alla segreteria tecnica del progetto Contratto di Fiume

Bagheria, bene confiscato alla mafia nuova sede della Casa del Volontariato e della segreteria di Contratto di Fiume

Con la deliberazione n.84 del 18 aprile la Giunta municipale di Bagheria ha approvato un atto di indirizzo con il quale ha destinato l’immobile, confiscato alla mafia, di via Cherubini 10 alla Casa del Volontariato e della Solidarietà di Bagheria ...
Leggi Tutto

Pin It on Pinterest