Italgas Sicilia, allarme dei sindacati: “Carenza di personale mette a rischio sicurezza dei lavoratori”

I sindacati lanciano l’allarme all’Italgas Sicilia: l’evidente carenza di personale mette a repentaglio la sicurezza dei lavoratori e degli utenti. Lo affermano le sigle Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec che da tempo hanno lanciato l’allarme sui rischi connessi alla palese insufficienza nell’organico aziendale.

“L’azienda è rimasta sorda rispetto alle nostre richieste di avviare un percorso di riorganizzazione degli organici – dichiarano Giuseppe D’Aquila, segretario generale Filctem Cgil Sicilia, Franco Parisi, segretario generale Femca Cisl Sicilia ed Emanuele Sorrentino, segretario generale Uiltec Sicilia – ritenendo che per coprire il vuoto d’organico nell’isola, siano sufficiente solo sette operai nell’arco del 2018”.

I sindacati che già a novembre del 2017 avevano indetto uno sciopero proprio per evidenziare i pericoli connessi alla penuria di personale, ritengono assolutamente insufficiente il piano presentato dall’azienda l’11 aprile scorso e rimarcano le criticità relative alla carenza di personale. “Il deficit numerico dei lavoratori – continuano D’Aquila, Parisi e Sorrentino – si traduce nel mancato rispetto delle norme contrattuali con ovvie e visibili ricadute sulla qualità del servizio e sulla sicurezza sia dei lavoratori sia degli utenti”. Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec annunciano che riprenderanno le iniziative di protesta contro queste posizioni aziendali, “illogiche e altamente rischiose”