Sorelle Napoli, il sindaco di Mezzojuso convoca un incontro: “Contro di me attacco mediatico ingiustificato”

Salvatore Giardina,  sindaco di Mezzojuso, in provincia di Palermo, in merito alla vicenda delle sorelle Irene, Ina e Anna Napoli, vittime di danneggiamenti all’interno della loro azienda agricola, come dalle medesime denunciato,  comunica di avere convocato per domani, venerdi 13 aprile alle ore 17 presso il castello comunale di Mezzojuso i sindaci dei comuni di Godrano, Campofelice di Fitalia, Marineo, unitamente al commissario straordinario del comune di Corleone, al comandante del corpo forestale della Regione siciliana e al distaccamento di Ficuzza, al dipartimento regionale Sviluppo rurale, all’Asp di prevenzione di Misilmeri, al Dipartimento di prevenzione veterinario di Palermo e Misilmeri, al prefetto di Palermo, al comandante della stazione dei Carabinieri di Mezzojuso, al comandante della Compagnia dei carabinieri di Misilmeri, all’Istituto Zootecnico per la Sicilia di Godrano, al fine di discutere sui provvedimenti adottati, ad oggi, dalle autorità competenti per la soluzione del problema dei bovini inselvatichiti all’interno del bosco della Ficuzza.

“Ritengo di avere subito – commenta il primo  cittadino di Mezzojuso – un ingiusto e ingiustificato attacco mediatico sulla vicenda delle sorelle Napoli, nonostante il mio riconosciuto impegno quotidiano in favore della legalità e la solidarietà manifestata nei confronti delle sorelle Napoli. Quella del tavolo tecnico di domani è una iniziativa che ho voluto promuovere proprio al fine di individuare responsabilità e soluzioni sulla vicenda che, in ogni caso, non riguardano, direttamente  e indirettamente, né la mia persona né l’amministrazione che ho l’onore di rappresentare”.