Palermo, stretta sui dehors in centro storico. Marino: “Tutelare percorso Unesco”. Allerta dei commercianti

Regole più stringenti per i dehors nel centro storico di Palermo. Ad annunciare la stretta dell’amministrazione è stato l’assessore comunale alle Attività produttive Sergio Marino nel corso di un convegno organizzato da Fiepet-Confesercenti Palermo sul ruolo dei pubblici esercizi per lo sviluppo economico del territorio. L’idea del Comune sarebbe quella di suddividere la città in due grandi macro aree, delineate dai confini dell’attuale ztl, con nuove regole soprattutto nel percorso Unesco.

“Comune e consiglio comunale – ha spiegato Marino – sono impegnati a scrivere delle regole chiare e condivise con gli esercenti. Nel centro storico c’è la necessità di tutelare la bellezza del percorso Unesco ed è per questo che immaginiamo regole più stringenti. Nel resto della città invece vogliamo dare comunque norme chiare che consentano agli imprenditori di lavorare con serenità e sviluppare la propria attività in armonia con le esigenze dei residenti”. La proposta ha ricevuto il sì ‘condizionato’ di Fiepet e Confesercenti che hanno invitato l’amministrazione a “entrare al più presto nel merito delle proposte con un tavolo tecnico che affronti il problema”.

“Avere regole più stringenti nelle zone del centro storico è un’idea condivisibile, ma non bisogna dimenticare che queste devono consentire agli esercenti di potere svolgere in serenità il proprio lavoro – affermano Mario Attinasi e Alfonso Zambito, rispettivamente presidente di Confesercenti Palermo e di Fiepet Palermo – Attendiamo di conoscere in dettaglio le proposte, soprattutto in riferimento alle strutture già esistenti”.