Portaborse Ars, la Corte dei conti: “Dubbi sulla legittimità delle assunzioni”

“Dal prossimo anno cambierà tuttoNon sarà più consentito lo spreco di risorse pubbliche per assunzioni di portaborse e collaboratori clientelariTaglieremo la somma destinata a ogni singolo parlamentare”. Aveva detto così lo scorso 4 aprile il presidente dell’Ars, Gianfranco Miccichè, commentando le contestazioni che la Sezione di Controllo della Corte dei conti ha inviato a tutti i gruppi parlamentari dell’Ars per il modo in cui, soprattutto i più numerosi, hanno utilizzato i fondi destinati ai contratti dei collaboratori esterni e dei cosiddetti dipendenti stabilizzati.

Parole che adesso trovano risonanza dai numeri che ha diramato la stessa Corte dei conti durante l’adunanza pubblica, che ha visto, proprio grazie a una legge scattata all’inizio di questa legislatura che ha messo a disposizione 58 mila euro per ogni onorevole, l’assunzione di ben 88 portaborse all’Ars. Assunzioni che la Corte dei conti sospetta siano illegittime.

A quanto pare la somma che ha a disposizione ogni deputato per i portaborse arriverebbe da un decreto datato 23 novembre dello scorso anno firmato dall’ex presidente dell’Ars Giovanni Ardizzone che, però, non sarebbe mai stato portato in Consiglio di presidenza. Un dubbio sollevato dal presidente delle sezioni riunite della Corte dei conti Maurizio Graffeo, che ha chiesto ai singoli capigruppo dell’Ars se il decreto fosse mai passato al vaglio del Consiglio di presidenza. Una domanda alla quale tutti hanno risposto che del decreto avevano appreso l’esistenza solo dopo i rilievi mossi dai loro giudici contabili, appena pochi giorni fa, che avevano chiesto chiarimenti ai gruppi sulle assunzioni effettuate.

In totale, tra i precari storici dell’Assemblea regionale siciliana e i portaborse neo assunti, sono 162 le persone messe sotto contratto dai nove gruppi parlamentari, per una media di 2,3 per ognuno dei 70 deputati.

 

lettera a babbo natale

Poste Italiani ai bambini, ancora due giorni per scrivere a Babbo Natale e ricevere una sorpresa

Tutti i bambini che scriveranno la loro letterina riceveranno una sorpresa e l’invito a scaricare un app per giocare con disegni e lettere animate  Anche quest’anno torna la “Posta di Babbo Natale” la tradizionale iniziativa di Poste Italiane dedicata ai ...
Leggi Tutto
Sabrina Figuccia e Leoluca Orlando

Sabrina Figuccia: “Almaviva, il Comune di Palermo mantenga gli impegni con i lavoratori ex Lsu”

"Dopo la grande disponibilità a parole manifestata nella campagna elettorale delle amministrative del 2017, adesso il Comune si tira indietro" "Senza risposta l’appello lanciato da alcuni lavoratori ex Lsu che sono transitati in Almaviva e che adesso, grazie anche alle ...
Leggi Tutto
Rosario Mingoia

Mingoia eletto segretario generale in Uilca Unicredit Banca

Rosario Mingoia, giovane dirigente sindacale siciliano della Uilca, originario di Mussomeli (Cl), è stato eletto segretario generale della Uilca Unicredit Banca e segretario generale aggiunto del coordinamento in Unicredit Group, a conclusione dell'assemblea congressuale della Uilca, gruppo Unicredit, svoltasi a ...
Leggi Tutto
Comune di Palermo

Cisl su precari Comune di Palermo, stabilizzazione solo annunciata, nessuna certezza per i lavoratori

“In un contesto normativo e politico che favorisce finalmente l’uscita definitiva del precariato - affermano Lo Gelfo e Chiaramonte per la Cisl - si continua a rimandare la soluzione del problema”. “L’unica certezza è che l’amministrazione concederà la proroga a ...
Leggi Tutto