Salute, chip applicato ai denti per controllare la dieta

Seguire una dieta è sempre un’ardua sfida, soprattutto al giorno d’oggi visto che si è bombardati da ogni lato con pubblicità di ristoranti e fast food, ma grazie ad un sottilissimo chip applicato ai denti, in futuro, seguire una dieta o un certo regime alimentare potrebbe diventare più semplice.

A realizzare il chip sono stati i ricercatori della Tufts university School of Engineering, guidati dal professor Fiorenzo Omenetto, che hanno creato un piccolo sensore, dalla grandezza di 2×2 millimetri, in grado di riconoscere il cibo e monitorare l’alimentazione. Questa tecnologia è in grado di rilevare alcol, sale e zucchero presenti all’interno del cibo e trasmettere i dati attraverso un’antenna bioresponsiva che si attiva al contatto delle sostanze.

Il chip, che è ancora in fase sperimentale, è stato collegato ad uno smartphone e testato ingerendo del succo di mela, alcol, collutorio, acqua del rubinetto e una zuppa salata. Secondo il professor Omenetto, questo dispositivo potrà aiutare, in futuro, molte persone a seguire una dieta utile per la propria salute.