Sparatoria nel Bergamasco, uccisa una coppia di Gela

Morti due siciliani, ieri sera, durante una sparatoria avvenuta alla sala slot Gold Cherry di Caravaggio, in provincia di Bergamo: le vittime sono Carlo Novembrini, 51 anni, nato a Gela, e la compagna Maria Rosa Fortini, di 40 anni e pure di origine gelese. La coppia era residente a Sergnano, in provincia di Cremona.

Disposto dalla Procura il fermo del fratello dell’uomo ucciso, che avrebbe confessato il delitto dopo un lungo interrogatorio in caserma, a Treviglio. Sarebbe stata trovata anche l’arma del delitto.

Dopo la sparatoria, nella tarda serata di ieri, una Panda bianca era stata intercettata dai Carabinieri. A bordo, c’era, per l’appunto, il fratello dell’uomo rimasto ucciso, con la sorella, che lo avrebbe atteso in auto mentre veniva ucciso il familiare. Non risultano provvedimenti a carico della donna.

Scondo indiscrezioni, il movente sarebbe la gelosia: l’uomo, infatti, riteneva che il fratello avesse avuto in passato una breve relazione con l’ex moglie. Dopo la confessione, sarebbe sfumata l’ipotesi di un regolamento di conti all’interno della criminalità organizzata, come faceva pensare la spregiudicatezza dell’azione.