Arriva la benda “iniettabile” ricavata dalla gelatina per dolci

Negli Stati Uniti, da una gelatina usata tipicamente per i dolci, è stata ricavata una “benda iniettabile” che, una volta immessa, potrebbe servire in futuro, per rimarginare emorragie all’interno dell’organismo. 

Questa scoperta è da attribuire ai ricercatori della Texas A&M University che hanno miscelato la kappa-carragenina, un addensante alimentare presente nella gelatina, insieme a delle nanoparticelle di argilla.

L’obiettivo della ricerca, come ha spiegato Giriraj Lokhande, uno degli autori della ricerca, è portare ad un lungo rilascio di principi attivi, che possa risultare utile per la cura delle ferite all’interno del corpo.