Uno studio: “La pasta non fa ingrassare”

Secondo uno studio canadese del St. Micheal’s Hospital, pubblicato sul BMJ Open, la pasta, se inserita in una dieta a basso indice glicemico, non farebbe ingrassare.

Laura Chiavaroli, una delle autrici della ricerca, spiega che, la pasta, avendo un basso indice glicemico, non provoca l’innalzamento del glucosio nel sangue.

La ricerca ha preso in esame diverse persone che, per 3 mesi, hanno mangiato la media di 3,3 porzioni di pasta alla settimana, assieme ad altri alimenti a basso indice glicemico. Risultato dell’esperimento: la perdita di mezzo chilo in 3 mesi.

Questo studio si basa sull’analisi di tutte le prove disponibili provenienti da studi randomizzati controllati. Il risultato ha identificato 30 ricerche che hanno coinvolto circa 2500 persone che hanno mangiato pasta, invece di altri alimenti contenenti carboidrati, integrandola in una dieta sana a basso indice glicemico.