Dimostrata l’esistenza della particella di Majorana, nuovi sviluppi per lo studio dei computer quantistici

A tre giorni dall’anniversario della scomparsa del fisico siciliano Ettore Majorana, è stata dimostrata l’esistenza di una particella, teorizzata dallo scienziato nel 1937 attraverso acuni calcoli matematici, che prende da lui stesso il nome: la particella di Majorana.

Lo sviluppo della teoria quantistica, e la necessità di descrivere i fenomeni con equazioni, portò i fisici nel secolo scorso a rendersi conto che per ogni particella dovesse esistere un’antiparticella, e che alla materia corrispondesse altrettanta anti-materia.

La materia conosciuta è costituita da fermioni, particelle che possiedono massa (mentre i bosoni possono non possederla). Nel 1937, Ettore Majorana predisse l’esistenza di un fermione (la classe di particelle cui appartengono i leptoni, tra cui gli elettroni e i neutrini) che fosse contemporaneamente materia e antimateria.

Uno studio, condotto dal ricercatore Hai Zhang, ha dimostrato recentemente l’esistenza proprio di un neutrino che coincide con l’antineutrino creando un campo magnetico nullo, in presenza di alcuni campi elettrici. Questa particella che coincide con la propria anti-particella, un fermione, in particolare un neutrino, è proprio la singolarità della fisica ipotizzata da Ettore Majorana 81 anni fa, quando ancora non esistevano strumenti adatti per la dimostrazione di tale teoria.
La dimostrazione dell’esistenza del neutrino di Majorana potrebbe portare a nuovi sviluppi nel campo della tecnologia e, attraverso la realizzazione di processi computazionali più efficaci, potrebbe rendere più potenti i computer e altre apparecchiature elettroniche. Il prossimo salto tecnologico riguarda infatti i “computer quantistici”, ovvero macchine computazionali che si basano, invece che sui “bit”, sulle nuove unità fondamentali di informazione quantistica, i “qubit”.

 

Modigliani Experience

Modigliani Experience, Les Femmes: l’universo femminile di Amedeo Modigliani dal 3 novembre a Palermo, Palazzo Bonocore

Le donne di Modigliani da Taormina a Palermo. Dopo l’esposizione a Palazzo Corvaja in programma fino al prossimo 21 ottobre la mostra “Modigliani Experience, Les Femmes”, ideata dall’Istituto Amedeo Modigliani, in preparazione delle celebrazioni del centenario della morte del grande ...
Leggi Tutto
Premio Renzino Barbera

Al Teatro Politeama il “Premio Renzino Barbera – La Sicilia del Fare per la Cultura”

Una serata-omaggio, dedicata al grande poeta e umorista Renzino Barbera, per valorizzare le eccellenze e i talenti siciliani che si sono distinti nella propria terra Lo spettacolo si svolgerà il prossimo sabato 6 ottobre, alle ore 21.30 al Teatro Politeama, ...
Leggi Tutto
Giusi Diana

Public lecture con Giusi Diana: “Sesso, Denaro e Body Building. Atelier Biagetti tra arte e design”, anteprima di I-design ai Cantieri culturali

Evento dedicato ad Atelier Biagetti, il duo milanese formato dall'artista Laura Baldassari e dal designer Alberto Biagetti. "Sesso, Denaro e Body Building. Atelier Biagetti tra arte e design" è il titolo della public lecture con Giusi Diana, critica e storica ...
Leggi Tutto
Minchia, installazione luminosa

L’arte della “minchia” in Manifesta non convince tutti. Chiesto al sindaco Orlando chi paga, quanto costa e in che modo venga promossa l’immagine di Palermo

Sabrina Figuccia: “Manifesta” sdogana la minc…”. Ma quanto pagano i palermitani per queste follie artistiche?  Arte o, al limite, semplice goliardia? Figuccia non ci sta e chiede conto e ragione a Leoluca Orlando, per avere associato la parola minchia a ...
Leggi Tutto