Centrioli, scoperto punto debole per combattere il cancro

Una ricerca, condotta dall’Intistuto Gulbenkian de Ciencia in Portogallo, ha rivelato il punto debole del cancro: i centrioli. Questa scoperta potrebbe aprire nuove strade su terapie mirate più efficaci.

I centrioli sono organelli che hanno la funzione di “cervello cellulare” e, grazie ad essi, le cellule possono moltiplicarsi, muoversi e comunicare tra loro. Secondo alcune teorie sono proprio questi elementi che portano alla formazione del cancro.

L’equipe, coordinata dalla dottoressa Bettencourt-Dias, ha esaminato 60 profili tumorali provenienti da 9 diversi tessuti: il risultato è stato che, le cellule del cancro, hanno un numero più elevato di centrioli rispetto alle cellule sane.

Questa scoperta, secondo la dottoressa Bettencourt-Dias, potrebbe portare alla realizzazione di terapie mirate a colpire questi organelli del tumore, in modo da predire in modo più efficace la terapia più adatta.


Widget not in any sidebars