Mercato ortofrutticolo, Virzì (Ugl): “Sia portato in periferia e ricostruito ex novo”

Filippo Virzì, portavoce dell’Ugl/Utl di Palermo, vorrebbe che il mercato ortofrutticolo di Palermo fosse spostato e ricostruito ex novo dopo che i controlli dei tecnici dell’Asp ne hanno sottolineato le pessime condizioni igienico ambientali.

“Non è più tollerabile che frutta e verdura, le quali andranno a finire nelle nostre tavole – spiega Virzì – stiano in giacenza in locali fatiscenti a dispetto di qualsiasi norma igienica. Il problema va risolto alla radice, come in tutte le città ben organizzate, il mercato ortofrutticolo di Palermo andrebbe trasferito ed ubicato fuori dal perimetro urbano, in periferia”.

“Gli abitanti di via Monte Pellegrino – conclude il sindacalista – non ne possono più, angosciati come sono dai tir a ridosso delle loro abitazioni, a partire dalla prime ore della notte, pronti a scaricare la merce all’alba, rendendo la loro vita impossibile, quindi noi ribadiamo che lo stesso andrebbe integralmente ricostruito, nel rispetto delle norme igienico sanitarie e di edilizia urbana vigenti, in una zona periferica di Palermo idonea all’utilizzo”.