Biglietto unico metro-bus, norma in Finanziaria regionale. Chinnici (PD): “Importante per rilancio trasporti”

“Dopo le nostre iniziative, la raccolta delle firme e le interrogazioni al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, finalmente apprendiamo che la Regione ha deciso di rispristinare il biglietto unico Amat-Trenitalia. Nella manovra finanziaria è infatti contenuto uno specifico articolo che stanzia apposite somme, per il triennio 2018-2020, per l’istituzione del biglietto integrato per le città di Palermo, Catania e Messina. Abbiamo presentato un’interrogazione all’ARS, tramite il deputato regionale del Partito democratico Michele Catanzaro, che ringrazio, per consentire sia che le risorse economiche stanziate in Finanziaria siano sufficienti e sia che l’azione della Regione venga estesa anche agli abbonamenti”.

Lo afferma il capogruppo del Partito democratico Dario Chinnici in merito alla notizia dello stanziamento di fondi nel Dpef regionale 2018 che ripristina il biglietto unico Amat-Trenitalia.

“Riteniamo l’integrazione tariffaria un punto importante per il rilancio del trasporto pubblico dell’intera città di Palermo – prosegue Chinnici – soprattutto in vista della riapertura della linea per l’aeroporto Falcone e Borsellino assieme alla contestuale apertura di nuove stazioni sul territorio. E’ svolta importante per la mobilità in città e proprio per questo chiederemo anche maggiori fondi da destinare al settore”.