Generatore Fico, scopri on line tutte le rinunce del presidente della Camera

Italiani popolo di santi, navigatori e burloni. Gli ultimi di questa serie, sulla scia dei tanto celebrati siti Lercio e Spinoza che vivono di satira e di sberleffi, si chiamano Emiliano Negri e Angelo Calabrò. Il bersaglio è Roberto Fico, il neo presidente della Camera con la maglietta dei Cinquestelle. La sua prima uscita pubblica è stata dirompente e più che il discorso post insediamento ha “spaccato” il post su facebook con tanto di foto che lo ritraeva in bus invece che nella tradizionale (per i presidenti della Camera) autoblu.

E poi è arrivata la notizia della rinuncia all’indennità supplementare di carica che gli spetterebbe in virtù del suo ruolo istituzionale. Negri e Calabrò allora si sono inventati un giochino mica male, un sito che si chiama generatorefico.it che in sostanza ci svela in chiave ironica tutte le rinunce a cui si sottoporrà il neo presidente di Montecitorio. In breve il giochino è diventato virale perché, dopo che si entra nella pagina iniziale si ha l’opportunità di navigare alla scoperta delle successive rinunce. Si va dall’indennità di carica (della quale beneficia Luigi Di Maio) sino alla provocatoria rinuncia al cognome: non più Fico ma “Carino ma c’è di meglio”. Insomma il presidente è già salito sulla giostra della presa per i fondelli.