Palermo, discarica abusiva sequestrata allo Zen 2. C’era eternit

La Guardia di Finanza di Palermo, con il supporto dei mezzi aerei del Reparto Operativo Aeronavale, ha sequestrato un’area di circa 30 mila metri quadrati adibita a discarica abusiva di rifiuti speciali e pericolosi, tra cui grandi quantità di eternit, nel quartiere Zen 2, nel capoluogo siciliano.

L’operazione, denominata “Dirty Land (letteralmente “terra sporca”), condotta dalle Fiamme Gialle, ha permesso di individuare il terreno, formalmente dichiarato come frutteto, nell’incrocio tra via Valentino Mazzola e via Marchese Nicolò.

Sul posto sono stati rinvenuti anche altri rifiuti quali gomma, plastica, residuati edili, carcasse di auto combuste, mobilio di varia natura, sanitari per bagno, materassi, elettrodomestici, oli esausti e liquami industriali.

I proprietari del terreno ignoravano che il loro immobile fosse diventata una discarica a cielo aperto data la fitta vegetazione, cresciuta con il tempo, che copriva i rifiuti.

Adesso sono in corso accertamenti, attraverso l’analisi degli scarti di fabbrica trovati nell’area, e l’attivazione delle autorità competenti per la custodia giudiziaria del terreno per la successiva bonifica.