Abolizione guardiaparco sui Nebrodi, Legambiente: “Proposta inaccettabile”

“La proposta del governo Regionale contenuta nella finanziaria 2018 di abolire il Corpo di vigilanza del Parco dei Nebrodi e di spostare i Guardiaparco nelle stazioni forestali della Provincia di Messina è una proposta inaccettabile, costituisce un gravissimo arretramento per il mondo delle aree protette e non risolverebbe alcun problema dell’agonizzante Corpo Forestale Regionale”. Lo scrive in una nota Legambiente Sicilia, a proposito di una norma inserita nella Finanziaria all’esame dell’Assemblea Regionale.

Secondo l’associazione ambientalista, “innanzitutto la legge regionale 14/88 sulle aree protette prevede l’obbligo per tutti gli enti parco di dotarsi di uno specifico corpo di vigilanza e quindi invece di sopprimere quelli dei Nebrodi, andrebbero costituti i Guardiaparco anche su Madonie, Etna , Sicani ed Alcantara“.

“Inoltre – proseguono – il Parco dei Nebrodi interessa diversi comuni ed estesi superfici boscate delle province di Catania ed Enna e delicati territori verrebbero privati di un importante presidio facendo confluire i Guardiaparco solo nelle strutture della provincia di Messina. Tale soluzione, che riguarda solo 30 unità di personale, oltre a dare una mazzata al Parco dei Nebrodi, non risolverebbe in alcun modo i problemi strutturali del Corpo Forestale Regionale che versa in uno stato di coma irreversibile per i continui pensionamenti, per le promozioni in massa ai gradi di ufficiale, per la mancanza da decenni di giovani agenti e sottufficiali, per la chiusura di numerosi distaccamenti sul territorio”.

“I pressanti problemi di assenza di vigilanza a fini ambientali, di tutela dei boschi e di lotta agli incendi si affrontano o reclutando qualche centinaio di nuovi agenti ed ispettori, come sta facendo per esempio la Provincia Autonoma di Trento per il proprio Corpo Forestale Provinciale, o, meglio ancora, favorendo definitivamente – concludono -la diffusione capillare sull’intero territorio siciliano dei nuovi comandi dei Carabinieri Forestali, come sta avvenendo con importanti risultati nelle regioni a statuto ordinario dopo l’accorpamento nei Carabinieri del soppresso Corpo Forestale dello Stato”.

lettera a babbo natale

Poste Italiani ai bambini, ancora due giorni per scrivere a Babbo Natale e ricevere una sorpresa

Tutti i bambini che scriveranno la loro letterina riceveranno una sorpresa e l’invito a scaricare un app per giocare con disegni e lettere animate  Anche quest’anno torna la “Posta di Babbo Natale” la tradizionale iniziativa di Poste Italiane dedicata ai ...
Leggi Tutto
Sabrina Figuccia e Leoluca Orlando

Sabrina Figuccia: “Almaviva, il Comune di Palermo mantenga gli impegni con i lavoratori ex Lsu”

"Dopo la grande disponibilità a parole manifestata nella campagna elettorale delle amministrative del 2017, adesso il Comune si tira indietro" "Senza risposta l’appello lanciato da alcuni lavoratori ex Lsu che sono transitati in Almaviva e che adesso, grazie anche alle ...
Leggi Tutto
Rosario Mingoia

Mingoia eletto segretario generale in Uilca Unicredit Banca

Rosario Mingoia, giovane dirigente sindacale siciliano della Uilca, originario di Mussomeli (Cl), è stato eletto segretario generale della Uilca Unicredit Banca e segretario generale aggiunto del coordinamento in Unicredit Group, a conclusione dell'assemblea congressuale della Uilca, gruppo Unicredit, svoltasi a ...
Leggi Tutto
Comune di Palermo

Cisl su precari Comune di Palermo, stabilizzazione solo annunciata, nessuna certezza per i lavoratori

“In un contesto normativo e politico che favorisce finalmente l’uscita definitiva del precariato - affermano Lo Gelfo e Chiaramonte per la Cisl - si continua a rimandare la soluzione del problema”. “L’unica certezza è che l’amministrazione concederà la proroga a ...
Leggi Tutto