Terrorismo, tunisino ricercato a Roma. Arrestato più volte a Palermo

Il suo nome è Atef Mathlouthi, ha 41 anni, cittadino tunisino più volte arrestato dalla polizia a Palermo per spaccio di droga. Da ieri i carabinieri lo stanno cercando a Roma e in altre città. Una lettera anonima, infatti, è stata recapitata all’ambasciata italiana a Tunisi, in cui si segnala che c’è il rischio che l’uomo possa compiere atti di terrorismo nel nostro Paese.

I carabinieri hanno avviato una serie di accertamenti per rintracciare il ricercato che sarebbe pronto a compiere attentati nel centro della Capitale, in particolare in bar, siti turistici, centri commerciali e nelle linee della metropolitana. L’informazione viene ritenuta credibile ed è scattato quindi il protocollo di sicurezza, con il coinvolgimento anche delle altre forze dell’ordine impegnate nella prevenzione antiterrorismo.