“Il governo se ne frega della Valle del Mela”, Fava presenta interrogazione all’Ars

“La situazione ambientale nel comprensorio del Mela, nel messinese, è sempre più insostenibile. Lo sversamento di migliaia di litri di gasolio nel mare antistante i comuni di Milazzo e di San Filippo, avvenuto nei primi giorni di marzo, è solo l’ultimo sfregio, in ordine di tempo, ad un territorio devastato da anni di sistematico sfruttamento e inquinamento”. Così Claudio Fava, deputato regionale di Centopassi che sulla vicenda ha presentato, di concerto con le associazioni che operano nell’area della valle del Mela, un’interrogazione al presidente della Regione e all’assessorato al Territorio e Ambiente, guidato da Toto Cordaro.

“Per troppo tempo la politica ha preferito girarsi dall’altra parte, ignorando richiami e richieste di intervento in una zona dichiarata, già nel 2002, ad elevato rischio ambientale. In 16 anni – continua Fava – nessuna concreta misura è stata adottata, anche i sistemi di monitoraggio dell’aria risultano inadeguati mentre non si hanno notizie della situazione relativa alla manutenzione degli impianti della raffineria di Milazzo. Proprio la raffineria da cui, stando ai primi accertamenti, proviene il gasolio versatosi in mare e che rischia di inquinare anche il terreno e le falde acquifere della zona”.

Nell’interrogazione, Fava sottolinea l’importanza di rapide misure a garanzia della salute dei cittadini e dell’ambiente, interventi che per il deputato “non sono più differibili e che appaiono urgenti soprattutto in una fase in cui al ministero per l’Ambiente è in corso procedura di riesame. Purtroppo – conclude Fava- non ci pare di scorgere particolari segni di interesse da parte della Regione, come tristemente sottolineato dall’assenza di esponenti regionali durante la conferenza di servizi convocata a Roma per discutere della vicenda relativa proprio alla raffineria di Milazzo

malinconia, donna in riva al mare

Assostampa: “Trattare le notizie di suicidi con responsabilità ed evitando sensazionalismi”

Assostampa Trapani ha rivolto un appello ai colleghi giornalisti, affinché le notizie riguardanti i casi di suicidio vengano a trattate con responsabilità ed evitando i sensazionalismi. Il richiamo arriva in seguito al suicidio di una giovane di Marsala e di ...
Leggi Tutto

Come fratelli: dramma teatrale di mafia, amicizia e scelte

Nuove date per Come fratelli, il dramma in atto unico che andrà in scena il 19 luglio a Villa Filippina, a Palermo inizio spettacolo 21.30, e il 12 Agosto a Cinisi, alla Tonnara dell'orsa. Il testo, scritto da Giovanni Libeccio, vede ...
Leggi Tutto
Vucciria, La "Santa Morte" sfregiata

Sfregiato il murales “La Santa Morte” alla Vucciria

Atto vandalico a piazza Garraffello, in pieno centro storico a Palermo. È stato sfregiato il murales “La Santa Morte”, opera firmata da Igor Scalisi Palminteri, dipinta nel maggio scorso sullo spazio che si affaccia sulla celebre piazza della Vucciria. Nelle ...
Leggi Tutto

Rai Sicilia, Rino Cascio nuovo caporedattore. Gli auguri di Orlando

La Rai siciliana ha un nuovo caporedattore, è il giornalista Rino Cascio. Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando e il presidente del Consiglio comunale Salvatore Orlando fanno gli auguri al neo caporedattore: "Un incarico importante - dichiarano -, carico di ...
Leggi Tutto