Teatro Massimo, il pubblico delle prime visto dall’obiettivo di Lannino. E non mancano le stranezze

Le prime al teatro, una vetrina per molti e ghiotta occasione per chi va a caccia di cose curiose da immortalare con la propria macchina fotografica. Lo sa bene il fotoreporter palermitano Franco Lannino, che da tanto tempo si occupa proprio di questo, da quando – si parla di almeno 40 anni fa – gli “veniva detto di andare a fare le ‘pellicce’ al foyer del Teatro Massimo, indicando per queste la bella gente che andava alle prime”. Ma le cose sembrano molto cambiate, se prima “tutti gli uomini erano con lo smoking, tutte le donne con le pellicce, e quella con la più bella veniva fotografata”, adesso si assiste a un pubblico sempre più giovane e più variegato, e l’obiettivo del fotografo spesso si ritrova a immortalare anche le cose più incredibili e particolari.

L’ultima “stranezza” risale proprio a ieri, durante la prima di Fra Diavolo che si è tenuta al Teatro Massimo, quando due giovani tirolesi hanno deciso di presentarsi con il loro vestito caratteristico: “In 40 anni che faccio questo mestiere e in 23 anni di Teatro Massimo consecutivi – racconta Franco Lannino – non avevo mai visto qualcuno con un costume tirolese. Quando ho chiesto a queste persone perché fossero vestite così, mi hanno detto: ‘Non è la serata della prima? Noi per le sere importanti ci vestiamo così’. Negli anni ho visto di tutto, abbigliamenti strani, costosi, lussuosi, tuniche, pantaloni strappati, ma un tirolese in teatro mi mancava. Non esiste più il rito della prima, non devi vestirti più per forza in maniera elegante”.

“Le prime – racconta ancora Lannino – sono una vetrina per chi vuole farsi notare. Come Gigi Vinci, che ama l’eleganza e si definisce un esteta. Si veste sempre con delle tuniche e ogni prima viene con un abbigliamento diverso. Non lo troverete mai vestito alla stessa maniera. Una sua particolarità consiste nel mettere un abito sempre abbinato all’opera che sta andando a vedere”. In ogni caso, per l’obiettivo di un fotografo quel che più conta è la particolarità: “Noi – aggiunge il fotoreporter – andiamo a caccia di cose curiose. Ad esempio, se vedi una donna alta 1,90 vestita elegantissima, con uno spacco esagerato, la fotografi. Anche i volti interessanti”. E come non ricordare quella volta che – conclude Franco Lannino – “vennero degli uomini e delle donne arabi, a cui venne affittato esclusivamente il palco reale del Teatro Massimo”.

In smoking e in jeans, abiti di gala e look casual chic, e c'è pure chi per l'occasione ha indossato il il costume da…

Pubblicato da Teatro Massimo Palermo su giovedì 22 marzo 2018

lettera a babbo natale

Poste Italiani ai bambini, ancora due giorni per scrivere a Babbo Natale e ricevere una sorpresa

Tutti i bambini che scriveranno la loro letterina riceveranno una sorpresa e l’invito a scaricare un app per giocare con disegni e lettere animate  Anche quest’anno torna la “Posta di Babbo Natale” la tradizionale iniziativa di Poste Italiane dedicata ai ...
Leggi Tutto
Sabrina Figuccia e Leoluca Orlando

Sabrina Figuccia: “Almaviva, il Comune di Palermo mantenga gli impegni con i lavoratori ex Lsu”

"Dopo la grande disponibilità a parole manifestata nella campagna elettorale delle amministrative del 2017, adesso il Comune si tira indietro" "Senza risposta l’appello lanciato da alcuni lavoratori ex Lsu che sono transitati in Almaviva e che adesso, grazie anche alle ...
Leggi Tutto
Rosario Mingoia

Mingoia eletto segretario generale in Uilca Unicredit Banca

Rosario Mingoia, giovane dirigente sindacale siciliano della Uilca, originario di Mussomeli (Cl), è stato eletto segretario generale della Uilca Unicredit Banca e segretario generale aggiunto del coordinamento in Unicredit Group, a conclusione dell'assemblea congressuale della Uilca, gruppo Unicredit, svoltasi a ...
Leggi Tutto
Comune di Palermo

Cisl su precari Comune di Palermo, stabilizzazione solo annunciata, nessuna certezza per i lavoratori

“In un contesto normativo e politico che favorisce finalmente l’uscita definitiva del precariato - affermano Lo Gelfo e Chiaramonte per la Cisl - si continua a rimandare la soluzione del problema”. “L’unica certezza è che l’amministrazione concederà la proroga a ...
Leggi Tutto