“Studiare Migrando”, la prima piattaforma e-learning per giovani migranti e rifugiati

Una piattaforma e-learning per giovani migranti e rifugiati, che unisce innovazione didattica e inclusione sociale. Verrà presentata nell’ambito del progetto “Studiare Migrando” patrocinato dall’Ufficio Scolastico Regionale (URS) per la Sicilia il prossimo 27 marzo, alle 11, presso la sede del rettorato dell’Università degli Studi di Palermo, dal Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia (UNICEF), la Scuola di Lingua italiana per Stranieri (ItaStra) di UniPa e l’Istituto per le Tecnologie Didattiche del Consiglio Nazionale delle Ricerche (ITD-CNR).

La piattaforma e-learning è rivolta a giovani migranti e rifugiati con l’obiettivo di accompagnarli nell’apprendimento della lingua italiana per la comunicazione e per la preparazione agli esami conclusivi del primo ciclo di istruzione. Gli utenti saranno principalmente ospiti di comunità di prima e seconda accoglienza in cui è presente Intersos, partner di progetto di UNICEF, che frequentano i Centri Provinciali di Istruzione per Adulti (CPIA).

Alla presentazione interverranno: Fabrizio Micari, Rettore dell’Università degli Studi di Palermo, Rosa Maria Bottino, direttrice ITD del Consiglio Nazionale delle Ricerche, Anna Ratti, coordinatrice Paese UNICEF, Mari D’Agostino, direttrice di ItaStra e Giovanni Fulantelli, responsabile progettazione e sviluppo della piattaforma per il CNR. Saranno presenti anche alcuni dei giovani migranti e rifugiati che usufruiranno dello strumento digitale.