Crisi idrica, Prestigiacomo (Amap): “Presto per cantare vittoria” – VIDEO

“Il ragionamento dei geologi non è sbagliato, possiamo fare dei progetti in questa direzione”. A commentare la proposta del presidente dell’ordine dei Geologi è Maria Prestigiacomo, presidente dell’Amap, la municipalizzata del Comune di Palermo che si occupa del servizio idrico, a margine degli Stati Generali dell’Acqua, in corso nel palazzo della presidenza della Regione in Via Magliocco. L’iniziativa è stata promossa dal Forum siciliano dei movimenti per l’Acqua ed i Beni Comuni in collaborazione con la Consulta per la Pace del Comune di Palermo.

IN DIRETTA DAGLI STATI GENERALI DELL'ACQUA CON LA PRESIDENTE AMAP, MARIA PRESTIGIACOMO #giornatamondialedellacqua

Pubblicato da Il Gazzettino di Sicilia su giovedì 22 marzo 2018

Insomma, la proposta dei geologi di ripartire da una programmazione nel medio e lungo periodo per definire un nuovo ciclo integrato della risorsa idrica convince Prestigiacomo, “ma – sottolinea – dobbiamo capire dove riversare quest’acqua depurata, per utilizzarla in agricoltura. Dobbiamo andare a discutere con la Regione per vedere dove e come farla confluire”. Insomma, non è che non si possa fare, ma “con i sistemi attuali – ammette Prestigiacomo – quell’acqua potrebbe essere utilizzata soltanto per gli alberi, non per le verdure”.

“Andiamo verso un periodo di crisi idrica pesante – evidenzia ancora Prestigiacomo -, noi siamo pronti con dei progetti per il riuso dell’acqua, ma servono i bacini”.
Sul fronte della crisi idrica, infine, la presidente dell’Amap ammette: “Non ne siamo ancora completamente fuori, ma sicuramente i cittadini possono stare tranquilli sul razionamento”.