Corte dei Conti: “La Sicilia è ancora nella morsa della recessione”

“Dopo sette anni consecutivi di recessione, durante i quali la Sicilia ha perso 15,3 punti percentuali di Pil reale, quasi il doppio della media italiana, nel 2015 il trend sembrava essersi invertito con un promettente +0,9% in linea con il dato nazionale. A dimostrazione della debolezza dell’economia siciliana però le stime Istat per il 2016 rilevano una nuova battuta d’arresto (-0,1%) in controtendenza con il dato nazionale (+0,1%) e meridionale (+1,5%)“. Questo il giudizio che si legge nella relazione delle sezioni riunite della Corte dei Conti in sede di controllo, rilevando un sia pur lieve peggioramento della situazione economica regionale rispetto alla media di crescita nazionale e del Sud Italia. La magistratura contabile è intervenuta stamattina in Commissione bilancio per un’audizione in merito alle previsioni del Documento di economia e finanza regionale.